Michael Schumacher, aggiornamento sulle condizioni: le parole di Jean Todt

Come sta Michael Schumacher? L’amico ed ex collega Jean Todt dà un aggiornamento sulle sue condizioni: “L’ho rivisto la settimana scorsa

michael schumacher condizioni aggiornamento
Michael Schumacher, aggiornamento sulle condizioni dell’ex pilota: le parole di Jean Todt (Fonte: Getty Images)

Michael Schumacher è il pilota più vincente della Formula 1 e uno dei più forti di tutti i tempi. Ha conquistato 7 titoli mondiali, di cui i primi due con la Benetton e gli altri cinque con la Ferrari. È soprannominato Kaiser e detiene diversi record in Formula 1 avendo conseguito il maggior numero di Gran Premi vinti, di giri veloci in gara e di hat trick. Il 29 dicembre del 2013, durante una discesa con gli sci in un fuori pista sulle nevi di Méribel in Savoia, Schumacher cadde e batté violentemente la testa contro una roccia. Il pilota fu ricoverato d’urgenza al Centro Ospedaliero Universitario di Grenoble in stato semicomatoso. In seguito venne sottoposto ad una operazione neurochirurgica per un grave trauma cranico ed emorragia cerebrale; dopodiché è rimasto in coma farmacologico per diversi mesi. Il 16 giugno del 2014, la portavoce e manager Sabine Kehm dichiarò che Schumacher, uscito dal coma, aveva lasciato l’ospedale di Grenoble per iniziare un percorso riabilitativo in una clinica privata. Dal 9 settembre 2014, giorno in cui l’ex pilota è stato dimesso dall’ospedale per proseguire la riabilitazione a casa, la famiglia ha mantenuto il totale riserbo sulle condizioni di salute del pilota.

Michael Schumacher, aggiornamento sulle condizioni: parla Jean Todt

Sono circa sei anni che si sa poco sulle condizioni di salute dell’ex pilota della Formula 1. La famiglia ha deciso di mantenere il riserbo e i fan ovviamente rispettano la loro decisione. A distanza di molti anni, Jean Todt, storico amico e collega del tedesco, ha rilasciato alcune dichiarazioni sulle condizioni di salute di Schumacher. L’ex dirigente, infatti, ha fatto visita al compagno nella sua tenuta sul Lago di Ginevra ed ha dichiarato: “Ho visto Michael la scorsa settimana, sta lottando. Ha accanto una moglie fantastica, ha i suoi figli, le sue infermiere e possiamo solo augurare il meglio a lui e alla sua famiglia”. Jean Todt ha poi aggiunto: “Tutto quello che posso fare è stare loro vicino finché non sarò in grado di fare qualcosa e poi lo farò”.

ferrari schumacher
Con la Ferrari Schumacher ha infranto ogni record (Fonte: Pixabay)

Jean Todt ha condiviso gioie e dolori con l’ex pilota tedesco. I due sono stati i protagonisti principali del dominio della Ferrari nei primi anni duemila. Sul dualismo che lega Schumacher a Lewis Hamilton, l’ex dirigente ha dichiarato: “Lewis batterà tutti i record di Michael semplicemente perché è un pilota di grande talento. È motivato ed è nella squadra migliore e poi ha la macchina migliore, il motore migliore, quindi ci sono tutti gli ingredienti”.