Morte di Maria Paola, parla la mamma di Ciro: “Una trappola per ucciderli”

Morte di Maria Paola, parla la mamma di Ciro, il ragazzo trans di 22 anni che aveva una relazione con la vittima: “Una trappola per ucciderli”.

Morte di Maria Paola, parla la mamma di Ciro e con un post su facebook grida la sua rabbia: "Una trappola per ucciderli"
Morte di Maria Paola, parla la mamma di Ciro e con un post su facebook grida la sua rabbia: “Una trappola per ucciderli”. fonte instangram

La morte di Maria Paola Gaglione, rimasta uccisa per un incidente con la moto causato dal fratello, infatti quest’ultimo non sopportava che la ragazza fosse fidanzata con Ciro, un ragazzo transessuale, ha sconvolto tutta Italia, un fatto che non lascia spazio a parole. Tante le reazioni sui social di solidarietà a Maria Paola e a Ciro. Un amore spezzato nella notte tra venerdì e sabato, quando il fratello della ragazza, che non accettava la relazione della sorella col giovane, ha speronato la coppia che era in scooter facendola finire fuori strada, nei pressi di Caivano. Una tragedia che accende la rabbia dei familiari e non solo, e molti si chiedono come sia possibile, nonostante le molte lotte contro l’omotransfobia che negli anni sono state al centro di diversi fatti speculari a questo, che ancora oggi accadono tali vicende. Il mondo sembra ogni volta succeda una disgrazia del genere indietreggiare di anni se non di secoli, molti annunciano il bisogno di una svolta e di leggi serie contro questi strazi. Subito dopo la tragedia la mamma del ragazzo trans che aveva una relazione con Maria Paola, ha gridato tutto il suo dolore e la sua rabbia: “Una trappola per ucciderli”.

Morte di Maria Paola, subito dopo la tragedia parla la mamma di Ciro

La terribile tragedia che ha colpito Maria Paola e Ciro ha avuto un forte riscontro mediatico, tanta infatti è stata la solidarietà nei confronti della giovane coppia, colpita dalla rabbia del fratello di Paola. Infatti, l’uomo da quanto si apprende, non accettava la relazione che la sorella aveva allacciato con Ciro, ragazzo transessuale. Il fatto è accaduto nei pressi di Caivano, la coppia mentre era in scooter è stata inseguita dal fratello di Maria Paola, e speronata fuori strada. Per la ragazza non c’è stato nulla da fare, mentre Ciro nell’accaduto è rimasto ferito. Nonostante alcune dichiarazioni che parlano dell’innocenza del fratello della giovane vittima, la madre di Ciro si è scagliata contro la famiglia di Maria Paola.

Morte di Maria Paola, parla la mamma di Ciro e con un post su facebook grida la sua rabbia: "Una trappola per ucciderli"
Morte di Maria Paola, parla la mamma di Ciro e con un post su facebook grida la sua rabbia: “Una trappola per ucciderli”. fonte facebook

Con un lungo post su facebook, la madre di Ciro ha gridato tutto il suo dolore e la sua immensa rabbia nei confronti della famiglia della ragazza: “Gli hanno fatto una trappola per ucciderli. I figli si accettano così come vengono. Paola ora riposa in pace.”, ha raccontato la donna, sostenendo una forte accusa. La madre del ragazzo transessuale aveva già da tempo accettato la decisione di suo figlio di intraprendere la transizione al maschile e prendere il nome appunto di Ciro. Anzi, a quanto pare la donna era molto contenta dell’unione del figlio con Maria Paola, e della loro bellissima storia d’amore. Una favola spezzata bruscamente nella notte tra venerdì e sabato, quando il fratello di Paola, non favorevole alla relazione della sorella, ha inseguito la coppia, portandola ad andare fuori strada. Molti sono ancora i punti bui, e la procura di Nola che sta seguendo il caso ha aperto un’inchiesta, per cercare di portare luce sull’accaduto. Una tragedia che ha scosso tutta Italia, e che ha acceso tanta solidarietà nei confronti della coppia, e di Ciro, rimasto ferito, e per il suo amore spezzato dal rifiuto di essere accettato dalla famiglia.

Segui anche il nostro canale instangram—>> clicca qui