Sesto senso femminile, esiste davvero? Quando entra in gioco

ULTIMO AGGIORNAMENTO 6:30

Il famoso sesto senso femminile esiste per davvero? Scopriamo insieme cos’è e quando entra in gioco nella nostra vita di tutti i giorni

Sesto senso femminile, esiste davvero? Quando entra in gioco
Sesto senso femminile, esiste davvero? Quando entra in gioco (pixabay)

Quante volte durante il racconto di un’amica o di un amico abbiamo espresso la nostra opinione esordendo con la frase: “E’ il sesto senso che me lo fa dire”. Beh pare proprio che i molti casi il sesto senso femminile, non sbagli, anzi. Le donne sanno bene che questo piccolo dono risulta essere molto utile per scoprire cosa accade intorno a noi. Soprattutto quando si tratta di amici, amiche e compagni. Già perché tante volte usiamo questo sesto senso proprio per scoprire piccole bugie e dettagli della vita col partner che non ci convincono del tutto. Quante volte ci è capitato di indagare nella vita del partner perché era il nostro intuito a suggerirci che qualcosa non andava e poi si è rivelato effettivamente così? Bene, secondo uno studio i dettagli sul sesto senso femminile sembrano essere molto più importanti di quello che credevamo e molto più affidabili soprattutto. Comunemente il sesto senso viene chiamato intuito, ed è la capacità di riuscire a gestire situazioni pericolose o di comprendere al volo persone ed eventi nuovi

Sesto senso femminile, esiste davvero? Quando entra in gioco

A sostenere l’effettiva esistenza del sesto senso ci sono anche alcune ricerche scientifiche. Tra quelle più note e interessanti ce ne sono due molto valide e particolarmente dettagliate:

  • Nel 2015 la Scuola Normale Superiore di Parigi, ha sostenuto che il nostro cervello è dotato di un particolare senso che viene attivato solo nei momenti di crisi, e che impiega solo 200 millisecondi per captare una situazione pericolosa. Questo senso sarebbe in grado di fornire subito l’input di reazione. Da questo studio emerge quindi che il sesto senso è un residuo dell’evoluzione. Sarebbe nato quando era necessario capire in tempi primordiali le situazioni di pericolo in maniera immediata. Tutto questo per riuscire a reagire in tempo e mettersi in salvo. Esistono quindi aree del cervello che si attivano in situazioni pericolose.
Sesto senso femminile, esiste davvero? Quando entra in gioco
Sesto senso femminile, esiste davvero? Quando entra in gioco (pixabay)
  • Nel 2016 invece, il National Institutes of Health, riconduce il sesto senso a una particolare proteina, la Piezo2. Tale proteina sarebbe responsabile della propriocezione, che sarebbe la capacità di percepire il proprio corpo nello spazio, e il modo in cui i muscoli si contraggono, senza utilizzare la vista. Sembrerebbe essere proprio questo il motivo per cui risulta semplice riuscire a camminare bendati o riconoscere parti del corpo anche al buio.