Covid-19, l’accusa della virologa cinese: “Virus creato in laboratorio. Ho le prove”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:01

Una virologa cinese pronuncia un’accusa in diretta tv: “Il Covid-19 è stato creato in laboratorio a Wuhan. Ho le prove. Presto sarò in grado di pubblicarle”

covid 19 virologa cinese
Covid-19, virologa cinese accusa: “Il virus è stato creato in laboratorio. Ho le prove” (Fonte: Pixabay)

Il Coronavirus ha messo letteralmente in ginocchio il mondo. Il virus ha iniziato a diffondersi tra la fine del 2019 e l’inizio del 2020 in Cina, in modo particolare a Wuhan. In breve tempo, la carica virale ha raggiunto tutto il mondo. Prima i paesi limitrofi della Cina, poi l’Italia (primo paese europeo) ed infine gli Stati Uniti e l’Africa. Il paese più colpito risulta essere gli USA, dove ci sono migliaia e migliaia di morti e i contagi ormai non si contano più. Anche l’Italia purtroppo ha recitato la sua parte. Il virus ha costretto gli italiani ad un lockdown durato più di tre mesi con ricadute sia sulla vita sociale che sull’economia del paese. Adesso che si stava cercando di ripartire, la carica virale sembra essere tornata nuovamente aggressiva, complice anche la riapertura e il comportamento ‘scorretto’ di alcuni italiani. Il virus potrebbe tornare in autunno e provocare nuovi morti. Nel frattempo si studia un vaccino per combatterlo.

Covid-19, la virologa cinese è sicura: “Creato in laboratorio”

Li-Meng Yan, virologa cinese dipendente della Hong Kong School of Public Healt, è intervenuta durante una puntata di Loose Women, talk show britannico molto seguito, trasmesso dal canale Itv, dichiarando che secondo lei il virus è stato creato in laboratorio dall’uomo. Secondo la virologa, che si trova in una località americana tenuta segreta per impedire che su di lei si scatenino eventuali ritorsioni, sia Pechino che l’Oirganizzazione Mondiale della Sanità (OMS) erano a conoscenza della trasmissione da uomo a uomo del nuovo ceppo di Sars-Cov-2 da molto prima che si diffondesse a macchia d’olio da Wuhan in tutto il mondo. La virologa sostiene di avere le prove e presto sarà in grado di pubblicarle: “Tutti, anche chi non è uno scienziato e non ha conoscenze di biologia, sarà in grado di capirle”.

covid-19 virologa
Il covid-19 è stato creato in laboratorio? L’accusa della dottoressa cinese (Fonte: Pixabay)

La virologa già a luglio aveva denunciato che Pechino era a conoscenza della portata del nuovo virus, ma che l’aveva nascosta per paura di rivolte. La dottoressa, inoltre, ha dichiarato che i suoi colleghi in Cina avevano saputo di casi di contagio da uomo a uomo già il 31 dicembre.