Morte Maria Paola, lettera aperta dei genitori: “Ciro non è affidabile”

Morte Maria Paola, lettera aperta dei genitori: “Ciro non è affidabile, non c’entra l’omofobia”, ecco le parole della famiglia Gaglione sul rapporto tra la figlia e il suo fidanzato.

Morte Maria Paola genitori
Morte Maria Paola Gaglione, i genitori diffondono una lettera aperta: “Ciro non è affidabile, non è unq uestione di omofobia”, ecco le loro parole nel dettaglio

La tragica vicenda della morte di Maria Paola Gaglione ha sconvolto l’opinione pubblica e il mondo del web. La giovane di Caivano è morta dopo una caduta dal motorino mentre viaggiava insieme al fidanzato Ciro Migliore. I due sono stati inseguiti e più volte speronati dal fratello di lei, Michele Antonio, che insieme alla sua famiglia non accettava la relazione tra sua sorella e il ragazzo. Secondo Ciro, il motivo per cui la famiglia di Maria Paola ostacolava la loro relazione era che lui è un ragazzo trans. Sulla vicenda sono in corso le indagini che dovranno stabilire se a causare l’uscita di strada del motorino su cui viaggiava Paola sia stato un calcio di suo fratello, che al momento è accusato di omicidio preterintenzionale. Di sicuro c’è che Michele voleva che Ciro fermasse il motorino per ‘dargli una lezione’, ma poi è accaduta la terribile tragedia. Mentre sono in corso le indagini, la famiglia Gaglione si è schierata dalla parte di Michele in una lettera aperta diffusa tramite l’avvocato Francesco Luigi Marini, spiegando anche alcuni dettagli sul perché ostacolavano la relazione tra Maria Paola e Ciro: ecco le loro parole.

Morte Maria Paola, parlano i genitori: “Ciro non è affidabile”, ecco la lettera aperta diffusa dalla famiglia Gaglione

A pochi giorni dalla tragica morte di Maria Paola Gaglione, avvenuta lo scorso 11 settembre, i genitori della giovane, Franco Gaglione e Pina Amico, hanno diffuso una lettera aperta tramite il loro avvocato, difendendo il figlio Michele, accusato della morte della sorella. “Conosciamo il suo amore per Paola, siamo certi della sua innocenza”, scrivono, aggiungendo poi che il vero motivo per cui ostacolavano la relazione tra la loro figlia e Ciro non ha nulla a che vedere con l’orientamento sessuale di quest’ultimo: “Ciro è una persona, ad avviso di noi genitori, poco affidabile. Esprimiamo dissenso per tutte le frasim omofobe attribuite a noi e a nostro figlio”, si legge nella lettera. Non sarebbe, dunque, l’omofobia il motivo per cui la famiglia Gaglione non accettava la storia tra Maria Paola e Ciro, ma solo una preoccupazione rivolta alla persona di Ciro, ritenuto inaffidabile.

Morte Maria Paola dedica
Morte Maria Paola, ecco la dedica del fidanzato Ciro Migliore su Instagram: parole da brividi

Oggi, 15 settembre, ci saranno i funerali di Maria Paola, che si terranno alle 16.30 alla parrocchia San Paolo Apostolo al PArco Verde.