Coronavirus, De Luca emette una nuova ordinanza: adesso è ufficiale

Coronavirus, Vincenzo De Luca emette una nuova ordinanza: adesso è veramente ufficiale, in cosa consiste e quali saranno le sanzioni per i trasgressori

Coronavirus, De Luca emette una nuova ordinanza: adesso è ufficiale
Coronavirus, De Luca emette una nuova ordinanza: adesso è ufficiale (instagram)

Sappiamo bene che l’arrivo del Coronavirus ha reso tutto molto diverso, non solo in Italia, ma anche in moltissimi Paesi del mondo e dell’Europa. Nessuno era preparato a questo virus e alla distruzione che ha portato dietro di se senza che si potesse far nulla. Nessuno sa precisamente da dove sia partito il virus, nonostante la miriade di tesi complottistiche, ma la verità è che lo si sta ancora studiando, nella speranza di poter trovare una cura al più presto. Ogni presidente di regione ha preso provvedimenti e ha provato a seguire il proprio istinto e il proprio buon senso, in modo da guidare i propri cittadini. Tra i presidenti che certamente si sono distinti per impegno e a volte anche per i modi un po’ troppo coloriti, appare Vincenzo De Luca, presidente della regione Campania. Chi non ha mai visto una sua conferenza stampa probabilmente o mente, o non ha social. Lei è sicuramente tra coloro che maggiormente premono per la sperimentazione del vaccino Italiano prosegue e si suppone che la sperimentazione dovrebbe concludersi nei prossimi mesi e che la distribuzione dovrebbe avvenire nel 2021. Nel frattempo sono sempre più gli studi sul virus, che stanno portando alla luce aspetti inquietanti e preoccupanti del virus.

Coronavirus, De Luca emette una nuova ordinanza: adesso è ufficiale

Diventato famoso per le sue ‘minacce’ al popolo napoletano, si è distinto anche per diligenza, grazie al suo operato, la regione ha resistito bene al lockdown, anche se a volte lo abbiamo sentito sbottare. Adesso però si deve tornare al vigore, per abbassare nuovamente il numero di contagiati. Il presidente rieletto per il secondo mandato, ha deciso di prendere una decisione davvero molto forte. Si ritorna all’obbligo della mascherina tutta la giornata, anche all’aperto.

View this post on Instagram

COVID-19, OBBLIGATORIO INDOSSARE LA MASCHERINA ALL’APERTO 🔴#CORONAVIRUS: a conclusione della riunione dell’Unità di Crisi, ho firmato l’ordinanza n.72. Su tutto il territorio regionale, con decorrenza dal 24 settembre 2020 e fino al 4 ottobre 2020, fatta salva l’adozione di ulteriori provvedimenti in conseguenza della rilevazione quotidiana dei dati epidemiologici della regione, viene disposto l’obbligo di indossare la mascherina all’aperto. 🖊Occorre ripristinare immediatamente comportamenti responsabili, a maggior ragione con l'apertura delle scuole. Se vogliamo evitare chiusure generalizzate è necessario il massimo rigore. 🔵Ecco in sintesi i contenuti dell’ordinanza: 1) Sono ulteriormente confermate le disposizioni di cui all’Ordinanza regionale n.66, concernenti l’obbligo di rilevare la temperatura corporea dei dipendenti ed utenti degli uffici pubblici ed aperti al pubblico e di impedire l’ingresso, contattando il Dipartimento di prevenzione della ASL competente, laddove venga rilevata una temperatura superiore a 37,5 gradi C°. 2) È disposto l’obbligo di indossare la mascherina anche nei luoghi all’aperto, durante l’intero arco della giornata, a prescindere dalla distanza interpersonale, fatte salve le previsioni degli specifici protocolli di settore vigenti. L’obbligo rimane escluso per i bambini al di sotto dei sei anni, per i portatori di patologie incompatibili con l’uso della mascherina e durante l’esercizio in forma individuale di attività motoria e/o sportiva. 3) È fatto obbligo ai titolari di esercizi commerciali, culturali, ricreativi, o comunque aperti al pubblico, non all’aperto, di effettuare la misurazione della temperatura corporea all’ingresso dei locali di esercizio e di assicurare la presenza di dispenser di gel e/o soluzioni igienizzanti, subordinando l’accesso ai locali alla previa igienizzazione delle mani e al riscontro di temperatura inferiore a 37,5 gradi C°. 4) Si richiamano tutti gli esercenti alla stretta osservanza delle misure di sicurezza. Al fine di rendere tempestiva la corretta ricostruzione degli eventuali casi da “contatto stretto”, vi è l’obbligo della identificazione di almeno un soggetto per tavolo o per gruppo.

A post shared by Vincenzo De Luca (@vincenzodeluca) on

Occorre ripristinare immediatamente comportamenti responsabili, a maggior ragione con l’apertura delle scuole… Se vogliamo evitare chiusure generalizzate è necessario il massimo rigore. l’obbligo, su tutto il territorio regionale, di indossare la mascherina anche nei luoghi all’aperto, durante l’intero arco della giornata, a prescindere dalla distanza interpersonale, fatte salve le previsioni degli specifici protocolli di settore vigenti“. Queste le parole durissime del presidente. Resta ora da capire quali saranno i provvedimenti per i trasgressori dell’ordinanza appena emanata da De Luca.