Coronavirus, il direttore dello Spallanzani lapidario: “Il mondo è sotto scacco”

Giuseppe Ippolito, direttore dello Spallanzani, su Rai 3 dice la sua sull’epidemia: “Possiamo avere un autunno come la scorsa primavera”.

Giuseppe Ippolito direttore Spallanzani
Coronavirus, il direttore dello Spallanzani avverte: “Possiamo avere un autunno come la scorsa primavera” (Facebook)

Ospite a “Mezz’ora in più” su Rai 3, Giuseppe Ippolito, direttore scientifico dell’Istituto Nazionale per le Malattie Infettive “Lazzaro Spallanzani”, prova a fare il punto della situazione e il panorama non è dei più confortanti. “L’aumento dei ricoverati nelle terapie intensive indica che il virus continua a circolare. Dobbiamo essere molto attenti perché possiamo avere un autunno come la scorsa primavera”, avverte Ippolito senza mezzi termini. Secondo il direttore dello Spallanzani, la situazione verrà resa molto più difficile dall’irrigidirsi delle temperature perché già di per sé i virus che manifestano i loro effetti attraverso le vie respiratorie, sono difficili da riconoscere e quello da Covid è particolarmente insidioso. Ippolito ha esortato ad avere in mente un unico obiettivo: tenere il più possibile vuoti i reparti di rianimazione negli ospedali e, per riuscirci, dobbiamo sapere che ognuno può essere infetto.

Coronavirus, il direttore dello Spallanzani: “Osservare scrupolosamente le misure anti contagio”

Fondamentale, ribadisce il direttore dell’Istituto Spallanzani, osservare scrupolosamente il distanziamento sociale, l’uso della mascherina e evitare gli assembramenti. Sbagliato pensare, spiega Ippolito, che con la fine delle vacanze e la ripresa della vita normale il rischio sia diminuito. Per il direttore dell’INMI, bisogna attendere ancora un po’ prima di poter giungere a conclusioni. Nei giorni precedenti, Ippolito aveva affermato che l’aumento dei contagi non è dovuto alla riapertura delle scuole. Parole quelle del direttore scientifico dello Spallanzani,in cui si percepisce una preoccupazione non di poco conto. Del resto, ciò che sta accadendo nel mondo dimostra una situazione epidemiologica nella quale c’è poco da stare tranquilli.

Giuseppe Ippolito direttore Spallanzani
Coronavirus, il direttore dello Spallanzani: “Possiamo avere un autunno come la scorsa primavera” (GettyImages)

L’Italia, che è stata anche elogiata dall’Oms per le misure anti contagio prese nei mesi scorsi, per ora sembra restare ancora a galla rispetto a quanto si sta verificando in nazioni come la Francia, la Spagna, la Grecia. Ma occorre non abbassare la guardia come è stato fatto da più parti negli ultimi mesi con l’avvenuta riapertura di quasi tutte le attività.

Segui anche il nostro canale Instagram –> clicca qui