Storie Italiane, il dramma della modella: “Ho speso 750 mila euro per curarmi”

Storie Italiane, l famosa modella racconta il terribile dramma: “Ho speso 750 mila euro per curarmi”, le parole che non ti aspetti

Storie Italiane, il dramma della modella: "Ho speso 750 mila euro per curarmi"
Storie Italiane, il dramma della modella: “Ho speso 750 mila euro per curarmi” (instagram)

Storie Italiane continua a tener banco ogni mattina con le principali notizie di cronaca rosa e attualità. Eleonora Daniele, dopo lo stop in seguito alla nascita della sua splendida primogenita, è tornata nel salotto del suo programma, per far emozionare i telespettatori con il suo modo affabile e super gentile di condurre le interviste. Eleonora non riesce a non emozionarsi spesso e volentieri di fronte alle storie dei suoi ospiti. Come quanto accaduto durante una delle prime puntate, quando Chaterine Spaak fu invitata come ospite, che raccontò per la prima volta in diretta di aver avuto un’emorragia cerebrale, che le ha causato anche una perdita di memoria in merito all’accaduto. Un racconto straziante, che ha portato a galla la paura della morte improvvisa e allo stesso tempo della rinascita. Ma adesso è il momento di un’altra grande ospite, che ha parlato di un problema di salute che ormai da anni la attanaglia… Si tratta di una famosissima modella…

Storie Italiane, il dramma della modella: “Ho speso 750 mila euro per curarmi”

Dalila Lazzaro è stata una bellissima e amatissima modella, che oggi ha voluto parlare del proprio dramma nel programma di Eleonora Daniele, Storie Italiane in merito alla questione delle pensioni. La donna ha infatti una pensione che non le permetterebbe di vivere dignitosamente, questo poiché a causa di un grave incidente non ha potuto maturare i 40 anni di lavoro. Insomma, una situazione piuttosto complicata, che mette alla luce molte realtà che spesso vengono dimenticate.

“Ho un dolore cronico. Ho speso più di 750mila euro per curarmi. Vorrei riconoscessero che il mio problema è grave. Anche se mi vedete così, io non posso muovermi. Durante l’incidente ho battuto la schiena e un pezzo di trapezio mi ha strappato dei tessuti nervosi dalla spina dorsale. Soffro di un dolore cronico neuropatico, non posso muovermi come tutti voi. Posso fare due passi ma sempre con la morfina in tasca… A causa di quell’incidente non ho più potuto lavorare. Non sono arrivata a quarant’anni di lavoro ma se anche lo avessi fatto, pur avendo sempre versato, oggi non avrei una pensione dignitosa…”. Il grave incidente, non solo l’ha segnata gravemente nel corpo, ma anche nella vita, impedendole di vivere in maniera dignitosa. Noi ci auguriamo che lei possa trovare un po’ di sollievo a questa situazione…