Roberto Giacobbo, il drammatico lutto durante la lotta al Coronavirus: il racconto da brividi a Verissimo

Nel corso della sua ospitata a Verissimo, Roberto Giacobbo ha raccontato del lutto che l’ha colpita durante la sua lotta al Coronavirus. 

Roberto Giacobbo lutto
Roberto Giacobbo, il drammatico lutto durante la sua lotta contro il Coronavirus. Fonte Foto: Instagram

La puntata di Verissimo di Sabato 3 Ottobre, vi assicuriamo, è stata davvero imperdibile. Non soltanto perché, a distanza di una settimana dal suo coming out, Gabriel Garko ha raccontato tutta la verità su quello che lo stesso attore, nel corso della quarta diretta del Grande Fratello Vip, ha definito il ‘segreto di Pulcinella’, ma anche per tutti gli ospiti presenti nello studio televisivo di Cologno Monzese. A partire, quindi, da Elettra Lamborghini, che, tra l’altro, ha potuto rivedere alcune scene super emozionanti del suo matrimonio con Afrojack. Fino a Roberto Giacobbo, Stefano Accorsi e tanti altri ancora. Ecco, a proposito del conduttore televisivo di ‘Freedom-Oltre il Confine’, sapete che, molto probabilmente per la prima volta, ha confessato a Silvia Toffanin di essere stato contagiato dal Coronavirus? Ebbene si. Appena iniziato il lockdown per l’emergenza Covid-19, il famoso presentatore ha iniziato la sua lotta contro il Coronavirus. Che, come raccontato dal diretto interessato, è durata tantissimo tempo in ospedale. E, soprattutto, è stata vissuta con immenso dolore anche per un drammatico evento accaduto mentre proprio in quel drammatico periodo. Ecco le parole di Roberto Giaccobo che descrivono esattamente questo tragico lutto. 

Roberto Giacobbo, il drammatico lutto durante la sua lotta contro il Coronavirus: cos’è successo

Il racconto di Roberto Giacobbo, nel corso della puntata di Verisismo del 3 Ottobre, è stato davvero drammatico. Molto probabilmente per la prima volta, infatti, il conduttore televisivo di ‘Freedom-Oltre il Confine’ non soltanto ha avuto la possibilità di raccontare dettagliatamente la sua lotta contro il Coronavirus iniziata il 12 Marzo scorso e conclusasi dopo ben 40 giorni di ospedale e rianimazione, ma non ha neanche potuto fare a meno di rivelare un drammatico evento capitatogli proprio in questo periodo ‘particolare’ della sua vita. Sappiamo benissimo che, in piena emergenza Coronavirus, chi era ricoverato in ospedale non poteva affatto vedere i suoi familiari. L’unica persona a cui ci si poteva affidare e confidare, oltre i medici ed infermieri, era il compagno di stanza. Lo sa bene Roberto Giacobbo. Che, durante lo sviluppo della sua malattia, ha potuto contare su ‘Riccardino’, un uomo più giovane di lui di due anni che si trovava nel suo stesso ospedale al momento del suo ricovero. Peccato che, purtroppo, l’uomo non ce l’ha fatta. ‘Era una persona della quale non conosco i parenti, ma sono stata la persona che gli è stata più vicino negli ultimi suoi 10 giorni di vita’, ha detto Roberto Giacobbo per descrivere questo drammatico lutto. 

Roberto Giacobbo lutto
Fonte Foto: screenshot video

‘Vorrei dire ai suoi familiari che non ha sofferto, che era privo di coscienza e che è stato curato ogni ora, ogni minuto. Aveva sempre delle persone intorno che non l’hanno fatto soffrire’, ha continuato a raccontare Roberto Giacobbo questo drammatico lutto.

Segui anche il nostro canale Instagram –> clicca qui