Roma, fortissimo boato: popolazione nel panico scende in strada. Cos’è successo

Roma, fortissimo boato spaventa la popolazione: scendono tutti in strada. Cosa è successo davvero alle 19.59 di domenica 4 ottobre nella Capitale?

fortissimo boato roma
Roma, fortissimo boato nella serata di domenica 4 ottobre

Cos’è successo a Roma, precisamente a Capena, nella serata di domenica 4 ottobre? Un boato fortissimo che ha spaventato non poco la popolazione. Ebbene, ancora non si è riusciti a risalire alle cause di quel rumore molto spaventoso. Intanto, però, i sismografi dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia hanno registrato un terremoto di magnitudo 1.7 avvenuto ad una profondità di 8 chilometri precisamente alle 19.58 di ieri. Stando a quanto si racconta, oggi, ci sarebbe stata anche un’altra esplosione. Cosa è accaduto davvero?

Fortissimo boato a Roma alle 19.58 di domenica 4 ottobre

Come detto, c’è stato un primo boato che la popolazione ha avvertito molto chiaramente. Anzi, possiamo dire, stando a quanto si riporta sui social, che in tanti si sono anche spaventati e non poco. Si tratta di un fenomeno che fino ad ora resta nell’ignoto. Sì, i sismologi hanno rilevato un’attività. Ma è stato tutto molto lieve. Insomma, non si può identificare quell’attività sismica nel boato che si è avvertito.

Il rumore, spaventosamente forte, si è avvertito a nord-est della Capitale, da Passo Corese a Monterotondo. La gente, impaurita, è scesa in strada. Anche perché la terra, in quel momento, ha cominciato a tremare. Al momento, non si registrano danni a persone o cose, fortunatamente. Solo un brutto spavento. Il sindaco di Capena, Roberto Barbetti ha dichiarato a tal proposito: “Stiamo cercando di capire cosa abbia provocato quel boato. Se da una parte è strano che un terremoto si palesi solo con un boato di quel tipo, è altrettanto strano che un’esplosione sotterranea possa aver attivato i sismografi”.

L’ipotesi su cui indagano le forze dell’ordine

Un’esplosione sotterranea? Sì, si è pensato anche a quello. Tuttavia, come dice anche il primo cittadino, sembra molto strano che un’esplosione sotto il livello della strada abbia potuto attivare i sismografi tanto da far rilevare un’attività sismica. Cosa sarà mai successo in realtà?