Alfonso Signorini, rivelazione a sorpresa: “È il mio unico rimpianto”

Alfonso Signorini ha fatto una rivelazione a sorpresa: “È il mio unico rimpianto”, ecco di cosa si tratta con le parole del conduttore

alfonso signorini rivelazione a sorpresa
Alfonso Signorini, rivelazione a sorpresa: qual è il suo unico rimpianto (Fonte: Instagram)

Alfonso Signorini, nato a Milano il 7 aprile del 1964, è un giornalista, scrittore, regista teatrale e conduttore televisivo, nonché direttore del settimanale Chi. L’uomo ha iniziato la sua carriera come professore di latino e greco in un istituto milanese. Dopo aver lasciato la professione di insegnante, ha iniziato a lavorare come giornalista e la sua carriera è stata in continua ascesa. Oggi, Signorini è il direttore di uno dei settimanali più importanti in Italia ed è ormai anche un volto noto della televisione italiana. Dopo aver vestito i panni di opinionista del Grande Fratello Vip, la rete del Biscione gli ha consegnato le chiavi del programma, di cui adesso è conduttore e autore.

Alfonso Signorini, rivelazione a sorpresa

Una carriera in continua ascesa quella di Alfonso Signorini: dalla cattedra di latino e greco all’istituto Leone XIII di Milano fino alla direzione del settimanale Chi e agli impegni televisivi. Signorini è uno degli uomini più influenti della televisione italiana e da circa un anno conduttore di un reality show di successo come il Grande Fratello Vip. In una passata intervista, Signorini ha rivelato di avere un solo rimpianto nella sua vita: “Aver pubblicato su Chi le foto della politica Marianna Madia che mangiava un gelato“. Il giornalista ha rivelato addirittura di non averci dormito per due giorni.

Le foto di Marianna Madia pubblicate sul settimanale Chi diretto da Alfonso Signorini fecero scalpore. Oltre agli scatti, infatti, venne aggiunto un titolo forse troppo accattivante e ricco di doppi sensi: “Ci sa fare col gelato“. A distanza di molti anni, quelle foto e quel titolo sono l’unico rimpianto nella vita del direttore del settimanale di gossip.