Mondo della tv in lutto, è morto un volto storico: aveva 79 anni

Il mondo della tv è in lutto, è morto un volto storico di Rete 4, Italia 1 e La 7: l’uomo aveva 79 anni, ecco di chi si tratta

tv lutto morto
Mondo della tv in lutto: è morto all’età di 79 anni (Fonte: Pixabay)

Il mondo della televisione italiana è in lutto. È morto all’età di 79 anni un volto storico di Rete 4, Italia 1 e La 7. La sua scomparsa lascia un vuoto incolmabile, sia nella sua famiglia che tra gli amici. Era un uomo stimato, un professionista esemplare. Sarà ricordato per sempre come uno dei luminari della televisione italiana.

Mondo della tv in lutto: morto a 79 anni

Oggi, 9 ottobre 2020, si è spento nella sua casa di Roma, all’età di 79 anni, Lillo Tombolini, già direttore di Italia 1, Rete4 a La7. Lillo è nato a Palermo il 5 febbraio 1941 ed è stato responsabile del palinsesto di Antenna Nord alla fine degli anni ’70, contribuendo al successo della tv lombarda.È stato tra i fondatori di Italia 1. In seguito è passato alla guida di Rete 4. Tombolini ha lanciato format di successo, acquistando tra gli altri i diritti del serial “Venti di guerra” e stringendo un accordo con la statunitense Abc per lo scambio di programmi e un contratto con il network brasiliano Tv Globo per assicurarsi l’esclusiva di telenovelas di successo. Ha visto nascere anche Odeon Tv, di cui è diventato poi responsabile. Ha lavorato anche a Telemontecarlo, ottenendo successo con programmi sportivi come Goleada e Il Processo di Biscardi. Il 24 giugno del 2001 Telemontecarlo diventa La7 e Tombolini è tra i protagonisti del cambiamento, diventando coordinatore dei processi editoriali. A dicembre del 2007 diventa anche il direttore della rete e nel 2010 diventa responsabile di La7d. Con Tombolini La7 ottiene uno straordinario successo, consolidato grazie all’arrivo di Enrico Mentana alla guida del telegiornale nel 2010. Tombolini ha lasciato LA7 nel 2011, cedendo il posto di direttore a Paolo Ruffini.

Lillo Tombolini lascia la compagna di una vita, Daniela, e il figlio, Marco, che aveva seguito la sua strada. Il figlio di Tombolini, infatti, ha lavorato alla Endemol come direttore di programmi e poi alla Toro, società con maggioranza Sony. Durante la sua carriera è riuscito a piazzare moltissime prime serate sia in Rai che a Mediaset ed è un grande esperto nella ricerca e nel pesare format internazionali.