Fabrizio Corona, annullato l’affidamento: “Pronto a sacrificare la mia vita”

I giudici annullano l’affidamento di Fabrizio Corona, l’ex re dei paparazzi dovrà scontare 9 mesi: “Pronto a sacrificare la mia vita

fabrizio corona affidamento revocato
Fabrizio Corona, affidamento revocato: le sue parole choc sui social (Fonte: Instagram)

Non c’è pace per Fabrizio Corona. Il Tribunale di Sorveglianza di Milano ha deciso che l’ex re dei paparazzi dovrà scontare di nuovo 9 mesi che aveva passato in affidamento terapeutico tra febbraio e novembre 2018. Il provvedimento dei giudici è l’ennesima decisione sulla vicenda dei nove mesi, revocati per violazioni da parte di Corona nel percorso di affidamento.

Fabrizio Corona, annullato l’affidamento: le sue parole sui social

Solo qualche giorno fa, Fabrizio Corona, a Palazzo di Giustizia di Milano, poco prima dell’udienza, aveva dichiarato: “Se va bene a novembre mi mancherebbero da scontare un anno e otto mesi. Vedo la libertà a breve“. Oggi, però, è arrivata una decisione a sorpresa da parte del Tribunale, che ha deciso di revocare l’affidamento terapeutico. I giudici hanno dunque accolto la linea della Procura Generale, rappresentata dal sostituto pg Antonio Lamanna. Ci sono stati, però, due ‘passaggi’ in Cassazione, alla quale ora la difesa potrà di nuovo ricorrere.

corona stories
La storia pubblicata da Corona su Instagram

Nel frattempo, Fabrizio Corona si è espresso sui social riguardo la decisione dei giudici. L’ex re dei paparazzi ha sfogato tutta la sua rabbia, facendo delle confessioni choc: “Violazione dei principi di giustizia. Per l’ennesima volta. Ora basta. Basta!“. In un’altra stories pubblicata su Instagram, Corona ha poi aggiunto: “È una vita che subisco ingiustizie” – e poi ancora “Pronto a tutto. Anche a sacrificare la mia vita. Giuro. Non sono mai stato così“. Non sappiamo quale sarà la linea sposata da Corona nelle prossime ore, ma le sue parole non lasciano presagire nulla di buono. Non si è ancora espresso, invece, il suo avvocato, Ivano Chiesa, anche lui molto attivo sui social. I due sono pronti ad intavolare un’altra battaglia con la giustizia.