Antonino Spirlì guiderà la Regione Calabria: il vice di Santelli e le parole contro il ‘polically correct’

Antonino Spirlì guiderà la Regione Calabria fino alle prossime elezioni: il vicepresidente ed assessore alla Cultura ed al Commercio prenderà il posto di Jole Santelli, spenta nella notte all’età di 51 anni.

spirlì calabria
Guiderà lui la Regione Calabria: fece discutere non poco con quelle esternazioni contro il ‘politically correct’

La tragica scomparsa di Jole Santelli ha scosso tutti. La Presidente della Regione Calabria si è spenta nella notte del 15 ottobre a causa di un arresto cardiaco: la Santelli combatteva contro un cancro. Fu eletta governatrice alla Regione Calabria solo il 26 gennaio scorso: lascia così la regione senza un presidente eletto ma non senza una guida. Il portale de La Repubblica fa sapere che sarà Antonino Spirlì a guidare la regione fino alle prossime elezioni. Il vice di Jole Santelli è assessore alla Cultura ed al Commercio, sul sito de la regione si legge la sua presentazione: “Il Vice Presidente della Giunta regionale svolge funzioni vicarie, sostituendo il Presidente in caso di assenza o impedimento, nell’esercizio dei poteri, delle funzioni e delle prerogative di questi. Anche nei rapporti istituzionali presso la Conferenza Stato-Regioni e presso l’Ufficio di Presidenza dei Presidenti delle Regioni”. Il suo nome è finito più volte al centro delle cronache per le sue parole  ‘non politicamente corrette’.

Antonino Spirlì guiderà la Regione Calabria: il vice di Santelli e le parole contro il ‘polically correct’

Antonino Spirlì farà le veci della presidente scomparsa nella notte, Jole Santelli, nell’attesa delle nuove elezioni. La 51enne è stata trovata senza vita nel suo appartamento a Cosenza. Sulle cause della morte della governatrice che da tempo combatteva contro il un cancro, non c’è ancora l’ufficialità. Cosa succederà ora con la presidenza della Regione Calabria? Sarà Antonino Spirlì, il vice della Santelli ed assessore alla Cultura, a guidare la regione fino alle prossime elezioni. Come si legge sul sito della Regione Calabria Spirlì ha il compito di sostituire il presidente in caso di assenza o impedimento.

La figura di Antonino è ricordata per le sue esternazioni ‘non politically correct’. Il 58enne sul suo profilo Twitter si definisce ‘Omosessuale a tempo perso e cattolico praticante‘. Su un palco il vicepresidente leghista della Calabria parlò così al suo pubblico: “Ci stanno cancellando le parole di bocca, come se utilizzando la parola ‘zingaro’ volessimo dare a priori un giudizio negativo. ‘Negro’ è la stessa cosa. Così come nessuno può venirmi a dire che non posso utilizzare la parola ‘ricchione’ perché sei omofobo. Io lo dico e guai a chi me lo vuole impedire! Dirò ‘negro’ e ‘frocio’ fino all’ultimo dei miei giorni“.