Coronavirus, Massimo Galli lancia l’allarme: ‘Rivedo un tragico dejà vu’

Coronavirus, in una sua recentissima intervista, Massimo Galli ha lanciato un vero e proprio allarme per questa fase della pandemia. 

Coronavirus Galli allarme
Coronavirus, Massimo Galli lancia l’allarme: le sue parole. Fonte Foto: Getty Images

Pensavamo che la fase ‘peggiore’ del Coronavirus fosse passata, invece non è affatto così purtroppo. Non soltanto lo testimoniano i dati degli ultimi positivi che, giorno dopo giorno, aumentano sempre di più, ma lo confermano anche le parole dei virologi e degli esperti che, in questo ultimo periodo, stanno interagendo con i mass media. Nei giorni scorsi, ad esempio, vi abbiamo parlato di Crisanti. E della possibilità che, purtroppo, a Natale potrebbe essere valutata l’idea di un nuovo lockdown. Adesso, invece, vi parleremo delle parole di Massimo Galli. In una sua recente intervista a ‘La Repubblica’, l’infettivologo dell’Ospedale Sacco di Milano ha lanciato un vero e proprio allarme per questa nuova fase della pandemia di Coronavirus. ‘Mi pare una tragico dejà vu’, ha detto Massimo Galli a La Repubblica. Ma cerchiamo di capire tutti i dettagli.

Coronavirus, Massimo Galli lancia l’allarme: cosa sta accedendo

I contagi da Coronavirus, purtroppo, stanno aumentando notevolmente. E con essa, com’è giusto che sia, aumenta sempre di più la preoccupazione. Non soltanto per tutti i cittadini, ma anche per coloro che vivono questa situazione in prima linea. Lo sa bene, ad esempio, Massimo Galli, infettivologo dell’Ospedale Sacco di Milano. Che, in una sua recentissima intervista a ‘La Repubblica’, infatti, ha lanciato un vero e proprio allarme. Non soltanto, infatti, l’infettivologo ha ammesso di stare vivendo un ‘tragico dejà vu’, ma ha anche ribadito che, ora più che mai, è necessario mettere in pratica il nuovo decreto del governo. Ma no è affatto finita qui. Sempre a ‘La Repubblica’, Massimo Galli non ha potuto fare a meno di sottolineare le criticità lombarde. ‘La situazione a Milano si sta facendo molto allarmante, al limite della saturazione’, ha detto l’infettivologo. Ed ha anche ribadito di quanto tantissime altre criticità si siano diffuse in altre parte d’Italia.

Coronavirus Galli allarme
Fonte Foto: Getty Images

‘Tra quindici giorni saremo come la Francia, la Spagna, il Regno Unito’, ha concluso Massimo Galli la sua intervista a ‘La Repubblica’, lanciando, quindi, un vero e proprio allarme su questa nuova fase del Coronavirus.