Violento terremoto di magnitudo 7.4: scatta l’allerta tsunami

Violento terremoto di magnitudo 7.4 nelle ultime ore: scatta l’allerta tsunami, rischio di una possibile onda anomala.

Violento terremoto di magnitudo 7.4: scatta l'allerta tsunami
Violento terremoto di magnitudo 7.4: scatta l’allerta tsunami. fonte pixabay

Il terremoto è avvenuto alle 22.54 dell’ora italiana, precisamente nei pressi delle coste dell’Alaska, nelle vicinanze delle isole Aleutine. A segnalare il fatto l’United States Geological Survey del governo degli Stati Uniti. Subito è scattata l’allerta tsunami che è stata confermata dall’agenzia federale americana di oceanografia. Dopo il violentissimo terremoto che ha raggiunto magnitudo 7.4 della scala Richter con epicentro alle coste dell’Alaska è stata diramato l’allarme per il rischio di una possibile onda anomala, nel sud dello Stato. L’epicentro è stato rilevato a circa 55 miglia a sud-est di Sand Point. Ormai sono moltissimi i terremoti che interessano la terra, spesso provocando gravi danni. Altre volte si registrano solo lievi scosse, senza provocare disastri.

Violento terremoto di magnitudo 7.4 in Alaska: allerta tsunami

Sono ormai numerosi ogni giorno i terremoti che colpiscono a livello planetario, provocando gravi danni o delle volte solo una grande paura fra la popolazione. Nelle scorse ore, precisamente alle 22.54 dell’ora italiana è stato avvertito un violento terremoto che ha colpito le coste dell’Alaska. La scossa ha raggiunto magnitudo 7.4 della scala Richter. I terremoti sono vibrazioni o assestamenti improvvisi della crosta terrestre e sono causati da uno spostamento di una massa nel sottosuolo. La sua forza può essere tale che in caso di forte terremoto nelle zone toccate dal mare, può provocare forti tsunami. E’ il caso questo della scossa registrata al largo delle coste dell’Alaska; l’epicentro è stato registrato a circa 94 km a sud est di San Point.

Violento terremoto di magnitudo 7.4: scatta l'allerta tsunami
Violento terremoto di magnitudo 7.4: scatta l’allerta tsunami

Numerose le zone colpite che hanno costretto la popolazione a spostarsi più all’interno. Soprattutto dopo la diramazione dell’allerta tsunami che potrebbe interessare le aree vicine. A tutti i residenti delle zone costiere è stato inviato il messaggio urgente di spostarsi in zone più elevate per evitare possibili rischi e conseguenze più gravi. La paura tra la popolazione è forte, si sta cercando di mettere al riparo tutti, prevenendo una tragedia.

Segui anche il nostro canale instangram–>> clicca qui