Coronavirus, nuove misure restrittive in arrivo: potrebbe accadere da questo weekend

Coronavirus, nuove misure restrittive in arrivo per bloccare la diffusione dell’epidemia: potrebbe accadere da questo weekend.

coronavirus nuove misure
Coronavirus, nuove misure restrittive in arrivo: potrebbe accadere da questo weekend (Fonte Getty Images)

Era il 18 quando Conte, in conferenza, ha annunciato nuove misure restrittive in Italia, ma una nuova stretta potrebbe arrivare già entro questo fine settimana. La curva dei contagi di Coronavirus è in continua ascesa e con essa cresce la necessità di fare qualcosa prima che gli ospedali del nostro Paese arrivino nuovamente al collasso. L’idea del Premier resta quella di evitare un lockdown totale, ma nel nuovo provvedimento potrebbero arrivare nuove misure restrittive importanti: tra le ipotesi più accreditate, quelle di un coprifuoco nazionale a partire dalle ore 18.00.

  • Seguici anche sul nostro canale ufficiale di Instagram —–> CLICCA QUI

Coronavirus, nuove misure restrittive in arrivo: potrebbe accadere da questo weekend

Se Vincenzo De Luca chiede un lockdown totale per la Campania, non è della stessa intenzione Conte, almeno per ora. Il premier sa che bisogna agire in fretta per tenere a bada il diffondersi dell’epidemia, ma la chiusura totale rappresenterebbe il colpo di grazie per tantissime attività del nostro Paese. È per questo motivo che una delle opzioni potrebbe essere quella di attuare un coprifuoco parziale, con la chiusura di tutte le attività, compresi bar e ristoranti, a partire dalle ore 18.00. E non più, quindi, dalle ore 23.00. Una scelta questa che, di fatti, consentirebbe alla popolazione di uscire di casa solo per lavoro o studio. Una scelta che, però, colpirebbe comunque molte attività commerciali. Non ci resta che attendere qualche giorno per conoscere nel dettaglio le novità del nuovo dpcm, che, a questo punto, arriverà quasi sicuramente entro domenica 15 ottobre.

(Fonte Google)

Nel frattempo, a Napoli, il governatore Vincenzo De Luca ha chiesto espressamente un lockdown totale in Campania, della durata di circa un mese, fino al 20 novembre. Una decisione che non è stata accolta bene dalla popolazione campana, che ieri sera si è riunita per manifestare contro le nuove misure restrittive imposte dal presidente della Regione: una manifestazione in cui non sono mancati attimi di tensione ed episodi violenti.