Napoli, grida di terrore durante gli scontri: nel video si sentono chiaramente

Napoli, si sentono chiare e distinte le grida di terrore di chi assiste inerme a scene di estrema violenza tra le strade della città

Grida terrore Napoli
Scontri a Napoli: le grida di terrore di una donna (Fonte: Facebook)

Accade di tutto a Napoli nel giorno in cui Vincenzo De Luca, Governatore della Campania, annuncia di andare verso il lockdown in tutta la regione. Tra la popolazione si manifesta un senso di risentimento che è difficile da contenere e già dai primi minuti in cui avviene l’annuncio, in tanti si organizzano sui social per scendere in piazza. Tanti, tantissimi: si tratta di centinaia di persone. I commercianti sono esausti, si sentono soli ed abbandonati e ormai sulla strada che li conduce al baratro, alla chiusura della propria attività. Perché, molto probabilmente, se il primo lockdown non li ha distrutti del tutto, questo potrebbe fare peggio e ridurli alla chiusura. Ovviamente, la violenza non è la risposta giusta in situazioni come questa. Anzi, la violenza non è mai la risposta giusta. Soprattutto nei confronti di chi lavora, e ci riferiamo al caso dell’aggressione al reporter di Sky al quale va tutta la nostra solidarietà.

Le grida di terrore durante gli scontri a Napoli

La gente è stanca, per questo scende in piazza. Le forze dell’ordine devono fare il proprio dovere e per questo cercando di contenere l’irruenza dei manifestanti. Si finisce allo scontro: diventa purtroppo inevitabile. Così, alcuni utenti social postano immagini della violenza con cui si affrontano manifestanti e Polizia. E, dall’alto, dai balconi di casa, si sentono le grida di terrore mentre si assiste a tutto ciò.

“E’ una rivoluzione, mamma mia!”, grida la donna che riprende la scena. E’ impaurita, terrorizzata da ciò a cui sta assistendo. Il video, poi, ha fatto il giro del web. Tanti, tantissimi utenti l’hanno ricondiviso e l’hanno postato sull’hashtag #Napoli, come nel caso del video che vi proponiamo.

L’annuncio di De Luca

“Non voglio vedere camion dei militari che portano via centinaia di bare”: queste le parole con cui De Luca ha annunciato che presto si andrà verso il lockdown in Campania. Un annuncio che non è andato giù alla popolazione. Il Covid spaventa, fa paura a tutti, ma c’è una parte della città che non tollera più queste restrizioni.

  • Seguici anche sul nostro canale ufficiale di Instagram —–> CLICCA QUI