Decreto Ristori, annuncio di Giuseppe Conte: le parole che tutti stavano aspettando

Decreto Ristori, l’annuncio di Giuseppe Conte: svolta improvvisa, le parole che tutti aspettavano sono finalmente arrivate

Conte decreto ristori
Conte, decreto ristori: quando sarà approvato?

Col coprifuoco, il nuovo Dpcm e le relative raccomandazioni, l’Italia è in rivolta. Abbiamo visto tutti cos’è successo nelle ultime ore: le proteste sono partite da Napoli e sono arrivate lontano, molto lontano: a Milano, a Torino e in tante altre città del nostro Paese. La gente è esasperata. I commercianti non sanno come pagare i dipendenti. La chiusura alle 18 si preannuncia una batosta da non sottovalutare e, a detta di molti, potrebbe essere anche quella ‘definitiva’ per la loro attività. Sì, perché se con la prima ondata sono riusciti a tenersi in piedi con tanti sacrifici, stavolta potrebbe essere tutto molto più complicato. Il Governo, nelle ultime ore, è al lavoro per studiare un piano che possa calmare gli animi e soprattutto risolvere le questioni più incombenti. Così, è arrivato un annuncio molto importante di Giuseppe Conte tramite il proprio profilo Facebook.

Decreto Ristori: l’annuncio del Premier Conte

Giuseppe Conte, Presidente del Consiglio, ha annunciato tramite il proprio profilo social che il Governo sta lavorando per mettere tutti nelle migliori condizioni possibili per affrontare le regole previste dall’ultimo Dpcm. Ecco il suo annuncio:

“Nelle stesse ore del confronto sul Dpcm, abbiamo lavorato per far arrivare risorse immediate alle categorie penalizzate, che stiamo incontrando oggi a Palazzo Chigi. Alle ore 15 in CdM approveremo il #DecretoRistori con indennizzi e risarcimenti in tempi certi e rapidi”.

Alle ore 15.00, come specificato da Giuseppe Conte, ci sarà l’approvazione e il decreto diventerà ufficiale. Bisognerà, adesso, capire in cosa consistono questi ristori per i commercianti. Nel pomeriggio di ieri, nel programma condotto da Barbara D’Urso, commercianti e non solo, anche tassisti, hanno manifestato tutta la propria esasperazione. Non sanno come andare avanti, in parole povere. La speranza è che il Governo possa trovare, con questo decreto ristori, una soluzione adatta a tutti e salvare tante persone dal baratro.