Coronavirus, Ospedale Cardarelli di Napoli in ginocchio: pronto soccorso al tracollo

Coronavirus, il pronto soccorso dell’Ospedale Cardarelli di Napoli è in ginocchio: sono troppi i malati di Covid-19, in serata una processione di ambulanze nel cortile della struttura. 

coronavirus cardarelli napoli
L’ospedale Cardarelli di Napoli è in ginocchio: in serata si è creata la fila di ambulanze fuori il cortile della struttura

Il Coronavirus continua a far tremare l’Italia ed il resto del mondo. Il premier Giuseppe Conte ha smentito un imminente lockdown nazionale ma continuano ad aumentare i casi di Covid nel nostro paese. Quasi 25 mila positivi sono stati registrati ieri: le vittime sono 205. Continuano le manifestazioni e scontri nella notte in diverse città nonostante il governo abbia firmato il DL ristori, un provvedimento da 5,4 miliardi per i settori più colpiti dal Covid. Nella città di Napoli la situazione sembra diventare sempre più critica: questa mattina il portale de Il Mattino fa sapere che l’Ospedale Cardarelli nelle ultime ore sembra andare al collasso. Ecco cosa succede.

Coronavirus, Ospedale Cardarelli di Napoli in ginocchio: pronto soccorso al tracollo

Il quotidiano Il Mattino oggi 29 ottobre fa sapere che l’Ospedale Cardarelli di Napoli segna il collasso. Tutti i pronto soccorso della città partenopea sono al tracollo per troppi arrivi di pazienti, per la massiccia presenza di malati infetti. Il Cardarelli, scrive il quotidiano, è pieno di pazienti affetti da Covid-19 in insufficienza respiratoria: febbre, tosse e dolori per anziani, persone di mezza età e giovani. Nella notte l’Ospedale Cardarelli si è ritrovato con una vera e propria processione di ambulanze: malati in attesa di assistenza e di ricovero hanno atteso anche fino alle luci dell’alba. Altrettanti pazienti in fila in attesa del tampone rapido hanno ostruito alcuni passaggi del cortile. La situazione sembra diventare sempre più pericolosa.

Casi in Campania

La regione campana è una delle più colpite in questa seconda ondata della pandemia. Ieri, 28 ottobre, sono stati registrati 2427 nuovi casi. Nel Casertano, si legge su Skytg24, c’è stato un boom di positivi nelle ultime 24 ore: 517 sarebbero i nuovi casi, 4 i decessi. E’ risultato positivo il 50% dei tamponi.