Coronavirus, Italia verso lo scenario 4: massimo grado di gravità, cosa succede

Coronavirus, Italia verso lo scenario 4: è il massimo grado di gravità, cosa succede in caso di superamento.

Coronavirus, Italia verso scenario 4: massimo grado di gravità, cosa succede
Coronavirus, Italia verso scenario 4: massimo grado di gravità, cosa succede

Siamo ormai in una situazione molto difficile dovuta al forte incremento del numero dei contagiati. Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte durante la conferenza avvenuta domenica 25 ottobre ha illustrato le ulteriori misure restrittive avviate in Italia a partire dal giorno seguente. Le nuove norme andate in vigore hanno prodotto grandi proteste, infatti, sono molte le manifestazioni che hanno avuto luogo in diverse città. Purtroppo viviamo un momento molto delicato; il virus scoperto ad inizio gennaio e denominato coronavirus non sembra arrestare la sua corsa. Negli ultimi giorni c’è stato un picco improvviso di contagi e l’indice di trasmissibilità Tr avrebbe già superato la soglia 1.5 che era stato registrato la settimana scorsa. A quanto pare l’Italia va verso lo scenario 4: il massimo grado di gravità, cosa succede in tal caso.

Coronavirus, Italia verso lo scenario 4: cosa comporta

L’Italia sembra avvicinarsi ad un nuovo scenario, ossia quello 4 dell’emergenza covid previsto dall’Istituto Superiore di Sanità. Si tratta del massimo grado di gravità della situazione epidemica che richiederà in tal caso ulteriori misure restrittive da avviare nel nostro Paese. Ovviamente in questo caso si parla di un nuovo lockdown, poichè le nuove norme già in vigore non saranno più efficaci per fermare la corsa del virus. I numeri che negli ultimi giorni si registrano sembrano portare a queste nuove misure, infatti, il numero dei contagiati continua a salire e spesso non si è più in grado di rintracciare i possibili contatti.

Coronavirus, Italia verso scenario 4: massimo grado di gravità, cosa succede
Coronavirus, Italia : massimo grado di gravità, cosa succede

In questo momento l’Italia si trova nello scenario 3 dell’emergenza coronavirus, come ha anche confermato il premier Giuseppe Conte durante la conferenza che è stata svolta domenica 25 ottobre. In quell’occasione il presidente ha voluto sostenere gli italiani, annunciando i nuovi aiuti pronti per i più penalizzati dalle chiusure entrate in vigore. Non solo, Conte ha anche parlato di un possibile vaccino pronto entro la fine dell’anno. Ormai sono numerosi i paesi che ne stanno sperimentando uno in grado di fermare tale virus, ma nulla è ancora certo. I dati scientifici rilevati sembrano parlare di uno scavalcamento dei nuovi contagi sulle restrizioni già avviate. Per questo il nostro Paese si avvicina ad un nuovo importante scenario, ossia quello 4 che comporterà misure ancora più difficili da attuare, ossia un totale lockdown.

Segui anche il nostro canale instangram–>> clicca qui