Tragedia a Cava dei Tirreni: muore a 48 anni un giorno dopo la mamma

Tragedia familiare a Cava dei Tirreni, in provincia di Salerno: un uomo è morto a 48 anni 24 ore dopo la scomparsa della mamma

tragedia cava dei tirreni
Tragedia a Cava dei Tirreni: mamma e figlio muoiono a ventiquattro ore di distanza (Fonte: Pixabay)

Il Coronavirus continua a far paura in Italia. La seconda ondata ha colpito il paese e sembra essere ancora più pericolosa della prima. I nuovi contagi, infatti, infrangono ogni record e i focolai sono sparsi per tutto il paese. Oltre alla Lombardia, che ormai da febbraio detiene il primato per numero di contagi, iniziano a preoccupare anche la Campania e il Lazio. Il governo sta cercando di rallentare la corsa del virus, ma le strutture sanitarie sono ormai al collasso. Il Covid-19 continua a diffondersi, a imprimere paura e soprattutto a mietere vittime. A Cava dei Tirreni, in provincia di Salerno, un’intera famiglia è stata spazzata via dal feroce virus.

Tragedia a Cava dei Tirreni: morti madre e figlio

Una vera e propria tragedia familiare si è verificata nelle ultime ore a Cava dei Tirreni, in provincia di Salerno. Mamma e figlio sono morti a ventiquattro ore di distanza a causa del Covid-19, il temutissimo virus che da febbraio ha causato migliaia e migliaia di morti in Italia. La madre, Lucia, di 86 anni, ha salutata per primo il mondo, passando a miglior vita. Nemmeno ventiquattro ore dopo anche il figlio, Gerardo, di 48 anni, ha raggiunto la mamma. Una tragedia che ha sconvolto l’intero paese.

coronavirus
La seconda ondata di Coronavirus sembra ancora più terribile (Fonte: Pixabay)

La Campania risulta essere una delle regioni più colpite dalla seconda ondata di Covid-19. Anche oggi c’è stata un’allarmante impennata di nuovi casi. Nelle ultime ventiquattro ore, infatti, sono stati registrati 3103 nuovi positivi. Le strutture sanitarie sono al collasso. Ieri, al Cardarelli di Napoli, si è creata una fila di autoambulanze, pronte ad entrare nella struttura ospedaliera.  Nei giorni scorsi, inoltre, alla voce di un nuovo lockdown, migliaia di cittadini sono scesi in piazza per manifestare contro le misure del governo.