Covid, nuovo Dpcm: incredibile imprevisto, cambia tutto

Nuovo Dpcm, l’emergenza da Covid continua a impegnare il Governo e le Regioni nel tentativo di raggiungere un accordo: l’incredibile imprevisto cambia tutto.

Covid nuovo dpcm
Covid, nuovo Dpcm: l’incredibile imprevisto cambia tutto (fonte getty)

L’emergenza Coronavirus continua a imperversare in Italia nonostante le misure restrittive messe in atto per limitare il contagio. Per fronteggiare la critica situazione causata dal Covid è previsto un nuovo Dpcm che avrebbe dovuto essere varato a breve, ma un imprevisto cambia tutto. In questi giorni si è molto parlato delle nuove misure ipotizzate per evitare la diffusione del virus, come l’ipotesi di un coprifuoco nazionale previsto alle ore 18. Nonostante l’attesa carica di tensione, a quanto pare la firma del nuovo Dpcm slitterà a causa di un imprevisto. Nel nuovo decreto dovrebbero esserci le decisioni prese in merito alla mobilità tra regioni, il coprifuoco, la chiusura dei musei e altre restrizioni fondamentali. Vediamo nel dettaglio cos’è accaduto.

Covid, slitta la firma del nuovo Dpcm

A quanto pare, la firma del nuovo Dpcm per fronteggiare la situazione generata dal diffondersi del Covid sarebbe slittata. Il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, avrebbe dovuto parlare domani alle Camere in merito e apporre la firma entro sera. Tuttavia, pare che non sarà così. Da quanto si evince, le decisioni da prendere sono molto complicante e non è ancora stato raggiunto un accordo tra Governo e Regioni. In particolare, come preannunciato dal Presidente della Regione Puglia, il dibattito verterebbe su un punto in particolare. Mentre le Regioni chiedono una linea operativa unitaria che valga su tutto il territorio, il Governo vorrebbe regolare le decisioni in base alla situazione territorio per territorio. La possibilità di rimandare la firma del nuovo Dpcm pare sia emersa durante la riunione tra i capidelegazione e i capigruppo della maggioranza che si è svolta a Palazzo Chigi. Fondamentale per le decisioni sono e saranno i dati portati in esame dal Ministro della Salute, Roberto Speranza.

Giuseppe Conte
Giuseppe Conte potrebbe rimandare la firma del nuovo Dpcm (fonte Instagram)

Sono tanti i punti da vagliare e su cui discutere, come gli spostamenti tra regioni e la questione della didattica a distanza. Continueremo a tenervi aggiornati su eventuali sviluppi.

Seguite anche il nostro profilo Instagram: qui