Lockdown, cosa succederà a Natale: l’annuncio che tutti aspettavano

Lockdown: cosa succederà a Natale? Arrivano le parole che tutti stavano aspettando… come la prenderà la popolazione?

Natale Lockdown
Lockdown, cosa succederà a Natale?

Natale in famiglia? E il lockdown? Il coprifuoco? I Dpcm di Conte? Insomma, c’è tanta preoccupazione per le famiglie italiane per le quali questa ricorrenza è sacra. Nessuno tocchi il Natale! Non osiamo neanche immaginare cosa potrebbe essere una festa del genere, in cui si celebra proprio la famiglia, lontano dai propri affetti. A tal proposito, arriva un’ottima notizia dalla Germania, direttamente da Angela Merkel, cancelliera. Nelle ultime ore, come sappiamo, la Germania come Nazione ha raggiunto l’intesa con le regioni, decidendo per la chiusura di ristoranti, locali notturni, bar, teatri, cinema, musei, palestre a partire su tutto il territorio nazionale. Ma non solo: si limitano anche gli incontri privati tra più nuclei familiari che adesso non dovranno essere più di due. A cosa serve tutto questo rigore? Lo spiega lei stessa in conferenza stampa. E, a dire il vero, le sue parole sono abbastanza confortanti. Si spera, infatti, che lo stesso sia anche per l’Italia.

Segui anche il nostro canale instangram–>> clicca qui 

Lockdown: cosa succederà a Natale?

In Germania è già tutto fermo, mentre in Italia si parla ancora di coprifuoco alle 23 e nelle ultime ore si sta decidendo per anticiparlo alle 21.00. Angela Merkel ha spiegato a tal proposito: “Non penso che ci potranno essere scoppiettanti feste di capodanno, ma forse un Natale con il nucleo famigliare, un Natale non solitario”. Insomma, un novembre ‘bloccato’ potrebbe portare ad un dicembre quantomeno in compagnia anche se non scoppiettante.

Attenzione, però, perché la cancelliera ha anche parlato di mesi duri. Non sarà facile infatti affrontare questo nuovo lockdown, soprattutto con la curva dei contagi che non accenna a calare. Bisognerà fare molta attenzione e soprattutto trovare una soluzione, almeno per quanto riguarda l’Italia, per i commercianti e tutte le persone che rimarranno senza lavoro a causa della chiusura dei locali. Non sarà un inverno facile per loro e per le loro famiglie. Ci auguriamo, quanto meno, che il Governo si sforzi di trovare una soluzione efficace ed immediata per tutti.