Legge contro l’omofobia, primo ok della Camera: esito accolto da un lungo applauso

Arriva l’ok della Camera che ha approvato la legge per contrastare l’omofobia, violenza e discriminazione per motivi legati al sesso, al genere, all’orientamento sessuale, all’identità di genere e la disabilità. 

legge contro omofobia
Arriva l’ok della Camera per la legge contro Omofobia

La Camera ha approvato la legge per contrastare l’omotransfobia, misoginia e abilismo. Lo ha scritto poco fa Nicola Zingaretti, segretario del Partito Democratico, su Twitter. L’aula della Camera ha approvato le proposte di legge di contrasto alla violenza e la discriminazione contro la transomofobia, misoginia e disabilità. L’esito del voto è stato accolto da un lungo applauso della maggioranza, scrive l’AGI. Questo è un primo via libera al testo unificato delle proposte di legge Misure di prevenzione e constrasto della discriminazione e della violenza per motivi legati al sesso, al genere, all’orientamento sessuale ed all’identità di genere e la disabilità. Ecco i punti cardine del provvedimento.

Legge contro l’omofobia, primo ok della Camera: esito accolto da un lungo applauso

E’ arrivato il via libera dell’Aula della Camera alla legge sull’omofobia, il provvedimento passa ora all’esame del Senato. Ma cosa prevede? Ecco i punti, riportati dal portale La Repubblica:

L’articolo 1 della legge modifica il 604 bis del codice penale sui reati di Propaganda e istigazione a delinquere per motivi di discriminazione razziale, etnica e religiosa, l‘articolo 2 modifica il 604 ter del Codice Penale integrando l’aggravante di discriminazione con i motivi fondati sul sesso, sul genere, sull’orientamento sessuale o sull’identità di genere o sulla disabilità. Il terzo è contro le accuse sul reato di opinione, avanzate dal centrodestra. La maggioranza ha precisato che la punibilità scatterà quando vi sia “il concreto pericolo del compimento di atti discriminatori o violenti'” e che “le opinioni non istigatorie ‘restano salve’, in quanto già discendenti direttamente dall’articolo 21 della Costituzione”.

L’articolo 4 dispone che la sospensione della pena può essere subordinata alla prestazione di un’attività non retribuita a favore della collettività. Il 5 modifica l’articolo 90 quarter del Codice di Procedura penale sulla condizione di particolare vulnerabilità della persona offesa. L’articolo 6 prevede iniziative educative contro l’omofobia alle scuole elementari. L’articolo 7 prevede le rilevazione statistiche sulla discriminazione di genere. Con l’articolo 8, infine, via libera all’istituzione dei centri anti-discriminazione