Covid, in ospedale non ci sono più posti: accade l’impensabile

Covid, in ospedale non ci sono più posti: accade l’impensabile all’ospedale di Rivoli, in provincia di Torino.

covid ospedale
Covid, in ospedale non ci sono più posti: accade l’impensabile all’ospedale di Rivoli, in provincia di Torino. (Fonte Google, Pixabay)

La curva dei contagi di Coronavirus è in continua ascesa, nel nostro Paese. Questo ha costretto il premier Giuseppe Conte a firmare un nuovo dpcm, che prevede ulteriori misure restrittive. L’Italia è stata suddivisa in tre zone, ognuna contrassegnata da un colore: rossa, arancione e gialla, in base al livello di criticità e di rischio presente in ogni regione. E tra le regioni inserite nella zona rossa, quella più a rischio, c’è anche il Piemonte. E proprio all’ospedale di Rivoli, comune in provincia di Torino, sta accadendo qualcosa di impensabile. Ecco cosa è successo, per via della mancanza di posti letto.

Covid, in ospedale non ci sono più posti: ecco cosa è accaduto nell’ospedale di Rivoli (Torino)

Barelle da campo per sostituire i posti letto o le barelle classiche. È quello che è accaduto nella notte all’ospedale di Rivoli ( Torino), per accogliere il numero di pazienti sospetti di aver contratto il Covid. Le barelle da campo sono state posizionate nell’area grigia del Pronto Soccorso. “Una situazione eccezionale”, ha commentato l’Asl To3, che ha sottolineato come molte strutture si trovino in fortissima sofferenza. “I pazienti continuano ad arrivare, ma tutti ricevono assistenza e hanno un letto”, aggiunge l’Asl.

(Fonte Google)

Anche il Piemonte, quindi, è tra le quattro regioni della fascia rossa, secondo il nuovo dpcm. E in queste ore, a Torino, sta accadendo qualcosa di incredibile. Molti supermercati della città sono stati presi letteralmente d’assalto, alla vigilia di quello che sarà a tutti fli effetti un nuovo lockdown per i piemontesi. L’episodio, però, lascia perplessi, in quanto è stato specificato che, anche nelle zone rosse, gli alimentari resteranno aperti regolarmente.

  • Per restare sempre aggiornato, seguici anche sul nostro canale ufficiale di Instagram —–> CLICCA QUI