Coronavirus, il Ministro Speranza sentenzia: ‘Se necessario ci saranno altre ordinanze’, cosa accadrà nelle prossime ore

Coronavirus, in una sua recente intervista, il ministro Speranza ha chiaramente detto cosa accadrà nelle prossime ore: le sue parole.

Coronavirus ministro Speranza
Le parole del Ministro Speranza sull’attuale situazione Coronavirus. Fontr Foto: getty Images

Sono trascorsi soltanto alcuni giorni dall’entrata in vigore del nuovo Dpcm, lo sappiamo benissimo. Seppure illustrato ampiamente, in diretto collegamento da Palazzo Chigi, Mercoledì 4 Novembre, il nuovo decreto studiato dal Governo per limitare e contrastare l’avanzare dei contagi da Coronavirus, è entrato a tutti gli effetti in vigore soltanto Venerdì 6 Novembre. Con questo nuovo decreto, lo sappiamo, non soltanto si è stabilito un coprifuoco a livello nazionale alle ore 22:00. Ma, tenendo conto dei contagi di questi ultime settimane, si è predisposta la suddivisione dell’Italia in ben tre zone. A partire dalla zona rossa fino alla zona gialla, ciascuna di essa ha delle proprie limitazioni. E delle regole che, ovviamente, occorrono essere rispettate se si vogliono dei veri e proprio benefici in termini di contagi. Ovviamente, come raccontato in un nostro recentissimo articolo, l’appartenenza ad un colore non è affatto definitiva. Piuttosto, a seconda dei contagi, questo può variare da un momento all’altro. E, d’altra parte, è proprio questo che il Ministro Roberto Speranza ha confermato in sua intervista a ‘Il Fatto Quotidiano’. Ma vediamo nel minimo dettaglio le sue parole.

Coronavirus, il Ministro Speranza afferma: ‘Nuove ordinanze’, cosa accadrà

‘Se è necessario, arriveranno nuove ordinanze’, sono proprio queste le parole che il ministro Roberto Speranza ha detto in questa sua ultima intervista a ‘Il Fatto Quotidiano’ per descrivere quest’attuale situazione Coronavirus. In quest’occasione, infatti, il Ministro della Salute ha chiaramente detto che, nelle prossime quarantotto ore, verranno fatte nuovissime analisi. E qualora, purtroppo, esse non dovessero soddisfare affatto le loro aspettative, si andrà incontro a delle nuove ordinanze. Ma non è affatto finita qui. In quest’occasione, il Ministro Speranza ha anche spiegato che se una Regione, per circa tre settimane, non dovesse dare dei dati soddisfacenti, purtroppo diventerà zona rossa.

Coronavirus ministro Speranza
Fonte Foto: Getty Images

Insomma, le parole del ministro Speranza fanno davvero preoccupare. E, soprattutto, sperare che, una volta terminate queste 48 ore, si siano verificati i primi risultati.

Segui anche il nostro canale instagram –> clicca qui