Covid, Cartabellotta: “I pazienti in terapia intensiva sono in aumento”, scenario drammatico

Covid, il presidente della fondazione Gimbe Cartabellotta: “I pazienti in terapia intensiva sono in aumento”, scenario drammatico.

Covid, Cartabellotta: "Pazienti in terapia intensiva in aumento"
Covid, Cartabellotta: “Pazienti in terapia intensiva in aumento”

Negli ultimi giorni c’è stato un aumento sostanziale del numero di positivi che ha messo in allarme il Governo, tanto che ha avviato un nuovo Dpcm. Ulteriori misure restrittive sono entrate in vigore, e che hanno portato alla divisione dell’Italia in tre fasce di rischio. Proprio questa suddivisione ha recato non poche polemiche, infatti, il governatore della regione Campania ha fin da subito mostrato il proprio dissenso al riguardo. La Campania è stata inserita col nuovo decreto in zona gialla, ma De Luca ha prontamente manifestato la non accettabilità delle misure messe in atto. Purtroppo l’incremento dei positivi sta portando al collasso il sistema sanitario. Il presidente della fondazione Gimbe Cartabellotta ha sostenuto: “I pazienti in terapia intensiva sono in aumento“.

Covid, Cartabellotta: “Le terapie intensive continuano ad aumentare”

Il presidente della fondazione Gimbe Nino Cartabellotta è stato ascoltato in audizione in commissione Affari sociali alla Camera, sull’evoluzione della seconda ondata dell’epidemia. “La gravità dei pazienti ricoverati si va spostando verso la terapia intensiva, e parallelamente anche i decessi“, ha detto Cartabellotta. Non solo, stando alle sue parole il numero di operatori sanitari contagiati nelle ultime settimane ha avuto una forte impennata. In totale il personale che ha contratto il virus nell’ultime mese ha raggiunto quota 18mila. Il presidente della fondazione Gimbe ha parlato di misure troppo blande rispetto alla velocità di crescita della curva dei contagi che può portare verso la difficile decisione di un lockdown totale.

Covid, Cartabellotta: "Pazienti in terapia intensiva in aumento"
Covid, Cartabellotta: “Pazienti in terapia intensiva in aumento”

Inoltre, anche per quanto riguarda le nuove diagnosi si assiste ad un sostanziale ritardo nella notifica. Una situazione che ha messo in allarme il Governo e l’ordine dei medici. Purtroppo gli ospedali sono ormai saturi di posti letto, e in molte strutture sanitarie si è arrivati a porre barelle a terra, per poter ospitare i malati covid. Una situazione drammatica che il nostro Paese sta cercando di affrontare, cercando di portare ad un abbassamento della curva dei contagi.

Segui anche il nostro canale instangram per essere sempre aggiornato–>> clicca qui