GF VIP, Stefano Bettarini rompe il silenzio dopo la squalifica: duro attacco

Stefano Bettarini rompe il silenzio dopo la squalifica al GF VIP: duro attacco dell’ex concorrente, ecco le sue parole

stefano bettarini gf vip
GF VIP, Stefano Bettarini rompe il silenzio dopo la squalifica (Fonte: Instagram)

La quinta edizione del Grande Fratello Vip resterà sicuramente nella storia della televisione italiana. Oltre all’abbandono più veloce di sempre (quello di Flavia Vento), ieri c’è stata anche la squalifica più veloce di sempre. Stefano Bettarini, entrato venerdì sera nella casa del GF VIP, è stato squalificato perchè, nel corso di questi due giorni all’interno della casa più spiata d’Italia, pare abbia bestemmiato. La produzione, dopo aver visionato i filmati registrati dalle telecamere, ha preso una decisione drastica: il concorrente del reality show ha dovuto abbandonare il gioco.

GF VIP, Stefano Bettarini rompe il silenzio dopo la squalifica

Dopo nemmeno ventiquattro ore dalla sua squalifica, Stefano Bettarini rompe il silenzio sui social e parla del provvedimento preso dalla produzione. “Cacciato per un’espressione colorita, per un’uscita di quelle un po’ eccessive e chiassose, come spesso siamo noi toscani” – esordisce Bettarini – “Espulso per una ‘parolaccia’”. L’ex gieffino poi dichiara di non aver bestemmiato: “Non lo farei mai” e aggiunge: “l’ho sentito dire spesso, per rabbia, per gioco, come intercalare. Lo uso e l’ho usato per quello che é, una storpiatura di un’altra parola che altrimenti sarebbe blasfemo pronunciare”.

Stefano Bettarini poi lancia un duro attacco alla produzione del GF VIP: “Trovo perció sproporzionata la ‘sanzione’ e, dopo 21 giorni di quarantena e 5 tamponi, mi sento preso in giro. La pedina di un gioco al rialzo… dello share”. L’ex calciatore sembra non aver preso bene la decisione del Grande Fratello, ma ormai il dado è tratto. Bettarini resterà nella storia per aver ricevuto una squalifica lampo. In compenso potrà dire di aver partecipato ad un’edizione veramente storica, dove sta succedendo di tutto.