Coronavirus, le prime parole di Conte dopo l’ordinanza di Speranza: ‘Lavoro per evitare un lockdown totale’

Coronavirus, a distanza di pochissime ore dall’ultima ordinanza di Speranza, Conte ha rotto il silenzio: le sue prime parole. 

Coronavirus Conte Speranza
Coronavirus, le prime parole di Conte dopo l’ordinanza firmata da Speranza. Fonte Foto: Instagram

Risale a pochissime ore fa, la nuova ordinanza di Roberto Speranza. Come riportato da un annuncio apparso sul sito ufficiale del Ministero della Salute, da oggi, Mercoledì 11 Novembre, sono passate a tutti gli effetti nella cosiddetta ‘zona arancione’ ben cinque Regioni: Abruzzo, Umbria, Liguria, Basilicata e Toscana. Mentre nella ‘zona rossa’, quindi in quelle che hanno purtroppo un alto tasso di contagiosità di Coronavirus, è stata inserita anche la Provincia autonoma di Bolzano. Medesimo, invece, è rimasto il discorso riguardo a regioni come Campania e Lazio. Che, fino a questo momento, continuano a far parte, invece, della ‘zona gialla’. Insomma, i primi provvedimenti per sovvertire i dati epidemiologici sono stati presi. E tutto questo, si sa benissimo, lo si sta facendo soltanto per un unico obiettivo: evitare il lockdown totale. È lo stesso premier Giuseppe Conte ad annunciarlo, sia chiaro. In una sua recentissima intervista a ‘La Stampa’, il presidente del consiglio ha chiaramente detto di stare lavorando assiduamente proprio per evitare una chiusura totale dell’Italia. E, soprattutto, per garantire un Natale tranquillo. Ma vediamo nel minimo dettaglio le sue dichiarazioni.

Coronavirus, Giuseppe Conte dopo l’ordinanza di Speranza: le sue prime parole

In una sua recentissima intervista a ‘La Stampa’, il premier Giuseppe Conte non ha potuto affatto fare a meno di quanto, in questi ultimi giorni, il suo lavoro sia intenso. E di quanto, soprattutto, si stia impegnando ad evitare un lockdown totale. E di come, tra l’altro, voglia garantire a tutti gli italiani un Natale tranquillo. Le sue parole, infatti, arrivano qualche ora dopo l’ultima ordinanza di Roberto Speranza. E sono mirate, soprattutto, a sottolineare quanto, purtroppo, la curva dei contagi da Coronavirus stia risalendo. E di come ci sia la necessità che tutta la popolazione italiana collabori. ‘La curva sta salendo ma mi aspetto che nei prossimi giorni, anche per effetto delle nostre misure, cominci a flettere’, ha sottolineato il Presidente del Consiglio. D’altra parte, lo sappiamo benissimo, è passata esattamente una settimana dall’ultimo Dpcm. Quindi, è più che normale che, almeno fino a questo momento, non si siano ancora visti risultati soddisfacenti. Ovviamente, però, il premier invita a ciascun cittadini di tenere i nervi saldi. Purtroppo, il sistema sanitario, come previsto, è fortemente sotto stress. E c’è bisogno, quindi, di una collaborazione assoluta da parte di tutti noi.

Coronavirus Conte Speranza
Fonte Foto: Instagram

Ma non credete che sia finita qui. Nel corso della sua intervista, Conte ha anche parlato del Decreto Ristori. A quanto pare, sembrerebbe che per tutte le attività chiuse ci sarà un lieve aumento.