Harry Potter, 10 curiosità sul film: la quarta è davvero buffa

In questo articolo vi elenchiamo ben 10 curiosità sulla saga cinematografica di Harry Potter: la quarta è davvero buffa

harry potter curiosità
Le 10 curiosità sul film di Harry Potter (Fonte: Instagram)

Harry Potter è una della serie cinematografiche più amate dell’ultimo decennio. Il colossal fantasy è basato sull’omonima saga letteraria di J.K. Rowling. Il primo capitolo è uscito nel 2001 e si intitola “Harry Potter e la pietra filosofale“. L’ultimo capitolo, invece, è uscito nel 2011 e si intitola “Harry Potter e i Doni della Morte – Parte 2“. Gli otto lungometraggi sono usciti tutti durante primo decennio del ventunesimo secolo. Si tratta della serie cinematografica col maggiore incasso di tutti i tempi, circa 7,7 miliardi di dollari. Gli attori principali sono Daniel Radcliffe, Rupert Grint ed Emma Watson, che interpretano rispettivamente Harry Potter, Ron Wesley ed Hermione Granger. La Warner Bros, casa produttrice della saga, ha prodotto anche “Animali fantastici e dove trovarli“, scritto sempre da J.K. Rowling e ambientato settant’anni prima di Harry Potter.

10 curiosità su Harry Potter

Harry Potter è una della serie cinematografiche più amate di sempre, nonché la serie col maggiore incasso di tutti i tempi. Di seguito vi elenchiamo ben dieci curiosità sulla celebre saga cinematografica:

  1. Il personaggio del Professor Piton è basato sul professore di chimica della Rowling al liceo
  2. Harry Potter è nato il 31 luglio, lo stesso giorno della Rowling
  3. Durante le riprese di “Harry Potter e il Prigioniero di Azkaban” fu necessario cucire le tasche del mantello di Tom Felton, Draco Malfoy nella saga, per evitare che l’attore continuasse a cercare di portare cibo sul set
  4. Durante la scena del bacio tra Harry ed Hermione in “Harry Potter e i Doni della Morte”, il regista dovette cacciare Rupert Grint dal set perché non la smetteva di ridere
  5. Michael Jackson chiese alla scrittrice di realizzare un musical basato sulla saga, ma la Rowling rifiutò
  6. La Rowling pensava che l’ultima parola dell’ultimo libro della saga dovesse essere “cicatrice”, ma alla fine decise che “Tutto andava bene” fosse più adatta a concludere il libro
  7. Il personaggio più difficile da ‘sacrificare’ per la scrittrice è stato Fred Weasley
  8. Gli ultimi due capitoli della saga si sarebbero dovuti chiamare “Harry Potter e l’antica bacchetta” e “Harry Potter e la ricerca di Peverell”
  9. Daniel Radcliffe ha sofferto di alcolismo a causa del suo personaggio
  10. La Rowling pensava di far morire Arthur Weasley, ma alla fine decise di sacrificare Remus Lupin.