Coronavirus, terzo vaccino vicino alla sperimentazione della Fase3: l’annuncio appena arrivato

Sembrerebbe che ci sia anche un terzo vaccino contro il Coronavirus vicino alla Fase3: l’annuncio appena arrivato, i dettagli. 

Coronavirus terzo vaccino
Terzo vaccino contro il Coronavirus vicino alla Fase3: cosa sta accadendo. Fonte Foto: Pixabay

Dopo l’annuncio del vaccino Pfizer e BionTech e quello russo, che sembrerebbero avere un’efficacia rispettivamente pari al 90% e 92%, sembrerebbe che anche un terzo vaccino contro il Coronavirus sia giunto alla Fase3 della sperimentazione. Ad annunciarlo è stato Adnkronos Salute diverse ore fa. Stando a quanto si apprende, sembrerebbe che questa cura,  targata Sanofi e Gsk, sia in prossimità di giungere ad una fase molto importante. E, soprattutto, quella che, come ben sappiamo, prevede la partecipazione di un gran numero di partecipanti. A quanto pare, sembrerebbe che le iniziali fasi siano avvenute nei mesi scorsi. Ed, in particolare, nel mese di Settembre. E che siano avvenute negli Stati Uniti. Ecco, ma cosa sappiamo più su questo vaccino? Ecco tutti i dettagli.

Coronavirus, terzo vaccino vicino alla Fase3: cosa sta accadendo

Si tratta, senza alcun dubbio, di una grandissima notizia. Che, aggiunta alle altre precedenti, potrebbe farci tirare un sospiro di sollievo. Certo, come sottolineato anche dall’immunologa Antonella Viola in un suo recente intervento televisivo, non bisogna affatto cantare vittoria. Bisognerà attendere ancora un po’ di tempo. Fatto sta che, stando a quanto si apprende da Adnkronos Salute, sembrerebbe che anche un terzo vaccino contro il Coronavirus sia vicino alla Fase3 della sua sperimentazione. Targata Sanofi e Gsk, sembrerebbe che questa terza cura, nei primi mesi di Dicembre, inizierà la fase più importante della sua sperimentazione. E che, se tutto dovesse andare come previsto, si potrebbero iniziare ad avere anche le prime dosi di vaccino entro il terzo trimestre del 2021. Quindi, a partire dai mesi di Giugno.

Coronavirus terzo vaccino
Fonte Foto: pixabay

Le ‘sorprese’, però, sono affatto terminate qui. Stando a quanto si apprende da Adnkronos Salute, sembrerebbe che l’Italia avrà un ruolo fondamentale per lo sviluppo del vaccino. Proprio a Frosinone ed, in particolare, ad Anagni, si trova il ‘centro di eccellenza a livello europeo per la produzione di prodotti farmaceutici sterili iniettabili fondato nel 1973’. Ed è questo, quindi, che si impegnerà ‘in prima linea nella produzione di questo nuovo vaccino’.