Coronavirus, splendido annuncio di Burioni sul vaccino: le sue parole

Il famoso virologo Roberto Burioni ha fatto uno splendido annuncio sul vaccino del Coronavirus a “Che tempo che fa”: ecco le sue parole

coronavirus vaccino burioni
Coronavirus, splendido annuncio di Burioni sul vaccino (Fonte: Screen RaiPlay)

La seconda ondata di Coronavirus ha colpito il nostro paese. Il temibile virus, dopo una breve tregua estiva, è tornato a colpire l’Italia in autunno. La seconda ondata sembra addirittura più aggressiva rispetto alla prima. Il nostro paese ogni giorno registra trentamila nuovi positivi al giorno. I focolai sono sparsi per tutto il paese. Il governo sta cercando di porre un freno al virus. L’obiettivo è quello di evitare un nuovo lockdown nazionale. Una nuova chiusura, infatti, causerebbe la crisi dell’economia. Il paese è già in difficoltà.

Coronavirus, splendido annuncio sul vaccino: le parole di Burioni

Il Coronavirus torna a far paura. Più di trentamila nuovi positivi al giorno, le terapie intensive nuovamente affollate e il numero dei morti torna a salire. L’ombra di un nuovo lockdown nazionale aleggia sull’Italia, ma l’obiettivo del governo è quello di evitare una chiusura generale e regalare un Natale più sereno agli italiani. Nei giorni scorsi, però, è arrivata una bellissima notizia. Il vaccino studiato dalle due aziende, la Pfizer e la BionTech, sembra essere molto efficace. Le dosi potrebbero arrivare già alla fine dell’anno e in Italia potrebbero essere distribuite a tutti i cittadini in primavera.

Il famoso virologo Burioni, ospite a Che tempo che fa, ha fatto uno splendido annuncio sul vaccino: “È successa una cosa clamorosa: quasi tutte le persone infettate non erano state vaccinate e la Pfizer ha potuto dire che l’efficacia è attorno al 90 percento. Lo studio deve concludersi, ma finalmente possiamo dire che tutto ci fa pensare che abbiamo un vaccino che funziona”. Le parole di Burioni fanno sicuramente ben sperare. Il vaccino potrebbe essere efficace e arrivare in Italia all’inizio dell’anno prossimo.