Coronavirus, Dpcm Natale: Governo al lavoro, ecco alcune regole  

Il Governo lavora alle nuove regole da inserire nel prossimo Dpcm, quello che anticipa il Natale: ingressi nei negozi per fasce d’età e coprifuoco ritardato, ecco alcune nuove probabili misure.

dpcm natale
Dpcm Natale, ecco le probabili nuove regole in vista delle festività natalizie

Il Coronavirus non dà tregua ai cittadini italiani e del mondo intero: nel nostro Paese purtroppo i contagi da Covid-19 sono aumentati dopo le vacanze estive ed ora lo stivale si ritrova diviso in ‘zone‘ in base al rischio Covid. In attesa che venga approvato al 100% un vaccino, il governo lavora alle misure restrittive da attuare nelle prossime settimane. Si avvicina il periodo natalizio, quello di lunghe passeggiate tra le luci colorate e di file nei negozi per comprare i regali. Come bisognerà comportarsi a Natale in piena emergenza Coronavirus? Il governo sta studiando al nuovo Dpcm contenente tutte le nuove regole in vista del mese di Dicembre: ecco alcune anticipazioni.

Coronavirus, Dpcm Natale: Governo al lavoro, ecco alcune regole

Si pensa, si studia un nuovo piano per Natale: il governo sta già lavorando ad un nuovo Dpcm, che non dovrebbe arrivare prima del 4 dicembre. Nessuna conferma o nessuna indicazione è ancora arrivata dai piani alti ma per Natale, si pensa, che qualche misura potrebbe essere allentata. Il portale Fanpage scrive che le riaperture a dicembre dipendono dalle zone in cui sono collocate le Regioni: le gialle potrebbero riaprire prima di quelle rosse o arancioni. Si legge che una delle ipotesi per i negozi è quella di orari differenziati per fasce d’età prolungando l’ora di chiusura, anche alle ore 22. Potrebbero essere vietati i festeggiamenti in locali ed alberghi, per i ristoranti invece il numero massimo di persone a tavola potrebbe salire a 6.

Come si dovranno comportare i cittadini nei giorni di Natale? Fanpage scrive che ci saranno novità per le festività come la possibilità di spostarsi tra Regioni. Inoltre il coprifuoco potrebbe essere spostato avanti di qualche ora e forse, eliminarlo, per Natale e Capodanno. Per gli appuntamenti casalinghi come il cenone o il pranzo di Natale ci saranno raccomandazioni, non divieti. Si fisserà probabilmente un numero massimo di persone a tavola.