Coronavirus, Conte ai ristoratori: “Conosco la delusione, l’ondata è stata troppo violenta”

Coronavirus, Giuseppe Conte parla ai ristoratori: ecco le parole del Presidente del Consiglio in diretta all’Assemblea FIPE. 

conte ristoratori
Conte parla ai ristoratori: ecco le parole del presidente del Consiglio

Le misure restrittive adottate in piena emergenza Coronavirus hanno messo in crisi moltissimi settori. Uno di questi è sicuramente quello della ristorazione: il coprifuoco in alcune zone o la totale chiusura in altre non permette a bar e ristoranti di lavorare come vorrebbero. Si aggiunge la paura di andare a mangiare fuori o di sedersi a bere un caffè in un bar negli italiani. Giuseppe Conte ha così parlato all’Assemblea della Fipe (Federazione Italiana Pubblici Esercizi), associazione leader nei settori della ristorazione, ed ha provato a rassicurare tutti. Il Premier ha parlato a tutti, sottolineando quanto sia un momento difficile. Ecco le parole del Presidente del Governo.

Coronavirus, Conte ai ristoratori: “Conosco la delusione, l’ondata è stata troppo violenta”

Giuseppe Conte è intervenuto all’Assemblea 2020 della FIPE, Federazione Italiana Pubblici Esercizi. Il presidente del Consiglio ha sottolineato la difficoltà del momento che stiamo vivendo sia dal punto di vista economico che sociale. “Abbiamo lavorato con i nostri esperti per mettere a punto un sistema di monitoraggio per introdurre misure restrittive limitate nel tempo quanto più possibile e ben dosate sul livello di rischio dei territori” spiega Conte. Il premier ha ricordato che ora è fondamentale per tutti ‘fare squadra’. Conosco la delusione del vostro settore, so che dopo l’adozione di protocolli sono arrivate nuove misure restrittive. Questa nuova ondata di pandemia è stata così violenta che i protocolli non si sono rivelati sufficienti” ha aggiunto.

Il sostegno deve essere più corposo e duraturo nel tempo, dobbiamo essere consapevoli che si stanno creando nuove disuguaglianze, ci sono fasce più protette e altre categorie che sono in forte emergenza, perché l’impatto della pandemia interessa chi non ha un reddito fisso”. Il premier ci ha tenuto a fare presente che il governo è al lavoro per adottare ulteriori misure di sostegno. Riguardo il vaccino, Conte ha spiegato che sarà quella la chiave della ripresa economica.