Crotone, alluvione devasta la città: persone imprigionate in auto

Tremenda alluvione a Crotone: l’intera città si è svegliata sott’acqua, centinaia gli interventi di Vigili del fuoco e Protezione Civile.

Crotone alluvione
Sud Italia, tremenda alluvione devasta la città: persone imprigionate in auto (Twitter)

Disastro meteo a Crotone e provincia: l’intera città si è svegliata questa mattina sommersa dalla pioggia, ripiombando nell’incubo della devastante alluvione che 24 anni fa, il 14 ottobre del 1996, causò la morte di sei persone e milioni di euro di danni. Non si hanno notizie per ora di feriti, ma l’allerta permane: è fortemente raccomandato a tutti i cittadini di restare a casa sia per motivi di sicurezza, sia per non intralciare le operazioni di soccorso che in queste ore sono svolte da Vigili del fuoco e Protezione civile. Molte infatti le persone rimaste imprigionate nelle auto, come mostrano le terrificanti immagini condivise in queste ore sui social.

Alluvione a Crotone, immagini terrificanti

Completamente allagate le vie principali di Crotone (via Mario Nicoletta, via Crea, via XXV aprile) e anche le periferie di Tufolo, Farina, Trafinello, Margherita. Violentissima l’ondata d’acqua arrivata dai canali che avevano funzione di scolo delle piogge. Intere strade si sono trasformate in fiumi di acqua, fango e detriti: impressionanti le immagini delle auto parcheggiate travolte dall’acqua e dei garage e negozi completamente devastati. Danni non solo in città ma anche in provincia: ad Isola Capo Rizzuto si è riaperta una voragine e anche qui alcuni agenti della polizia Stradale hanno liberato delle persone rimaste bloccate nell’auto sulla statale all’altezza di Strongoli.

Crotone alluvione
Crotone, alluvione devasta l’intera città: persone imprigionate in auto (Twitter)

Riunito dal sindaco della città calabrese, Vincenzo Voce, in seduta permanente il Centro operativo comunale di protezione civile che sta monitorando la situazione in contatto costante con Prefettura, Protezione civile e Vigili del fuoco.

 

Segui anche il nostro canale Instagram –> clicca qui