Tu si que Vales, la storia di Adam: ‘Mi avevano dato due mesi di vita’, pioggia di applausi in studio

La storia di Adam, raccontata nel corso della penultima puntata di Tu si que Vales, ha emozionato davvero tutti: ecco i dettagli. 

Tu si que Vales Adam
Tu si que Vales, Adam racconta la sua storia: parole da brividi. Fonte Foto: screenshot video

La puntata di Tu si que Vales andata in onda Sabato 21 Novembre, come tutte le altre precedenti, è stata davvero imperdibile. Non soltanto perché è stata l’ultima prima del gran finale, ma anche perché si sono susseguite delle esibizioni davvero da brividi. Certo, i momenti ‘bollenti’ e divertenti non sono affatto mancati, bisogna ammetterlo. Eppure, ciascuna performance ha impressionato davvero tutti i presenti. Tra salti in alto, ballo, canto e molto altro ancora, la penultima puntata di Tu si que Vales ha saputo regalare delle emozioni davvero incredibile. Come lo ha fatto, tra l’altro, anche l’esibizione di Adam. Giunto sul palco dello show del Sabato sera, il giovane trentaduenne ha spiegato tutta la sua emozione per essere presente lì, ma non ha potuto affatto fare a meno di raccontare anche la sua storia. ‘Mi avevano dato due mesi di vita’, ha iniziato a dire il lanciatore di coltelli. Lasciando completamente senza parole, da come si può chiaramente comprendere, tutti i presenti. Ma cos’è esattamente successo? Ecco tutti i dettagli.

La storia di Adam a Tu si que Vales: racconto da brividi, pioggia di applausi

Oltre ad essere ricca di esibizioni davvero da urlo, la semifinale di Tu si que Vales è stata anche ricca di momenti davvero emozionanti. È il caso, come dicevamo precedentemente, del giovane Adam. Che, giunto sul palco dello show del Sabato sera per dimostrare il suo talento come lanciatore di coltelli, il trentaduenne non ha potuto affatto fare a meno di raccontare la sua storia. Una storia davvero da brividi, come anticipato. E che, in un vero e proprio batter baleno, ha lasciato tutti i presenti in studio, compresa Maria De Filippi, completamente senza parole. ‘Mi avevano dato due mesi di vita’, ha detto Adam ai quattro giudici. Ecco, ma cosa gli è successo esattamente? Purtroppo, nel 2018, gli è stato diagnosticato un tumore. E, pensate, questo tumore era talmente serio che, come raccontato dal diretto interessato, i medici gli avevano dato soltanto due mesi di vita. ‘A me non piace arrendermi, però’, ha continuato a dire Adam. Spiegando, quindi, di essersi rimboccato le maniche quando ha avuto la tragica diagnosi. E di essere riuscito, nel 2019, a sconfiggerlo definitivamente. ‘Con un team di medici e con tutta la community dei lanciatori di coltelli ho sconfitto la malattia. E dal 2019 sono guarito dal cancro’, ha concluso la sua storia il trentaduenne. Lasciando, quindi, completamente senza parole tutti i presenti in studio.

Tu si que Vales Adam
Fonte Foto: screenshot video

Una storia bellissima e, soprattutto, super emozionante. Siete d’accordo?