Spiacevole episodio in strada per la moglie di un calciatore: cos’è successo

Spiacevole episodio in strada per la moglie di un noto calciatore di Serie A: ecco cos’è successo attraverso il suo racconto sui social

moglie calciatore episodio
Episodio spiacevole per la moglie di un calciatore: cos’è successo (Fonte: Instagram)

La moglie di un noto calciatore della Serie A è stata protagonista – suo malgrado – di uno spiacevole episodio per strada. La donna ha raccontato l’accaduto sui social. Il compagno ha ripreso il suo post ed ha aggiunto anche un commento abbastanza ‘provocatorio’. Di seguito vi spieghiamo nei dettagli cos’è successo.

Spiacevole episodio per la moglie di un calciatore: cos’è successo

Matilde Rossi, compagna di Lucas Skorupski, portiere del Bologna, è stata protagonista – suo malgrado – di uno spiacevole episodio per strada. La donna, ieri pomeriggio, era a passeggio vicino casa assieme al figlio della coppia Leonardo e al loro animale domestico, un cane corso di grande taglia, un vero colosso pluripremiato a concorsi di bellezza canini, quando è stata avvicinata da tre uomini che l’hanno molestata verbalmente e apostrofata con epiteti non proprio galanti. La donna ha denunciato l’accaduto sui social, scrivendo: “Penso sia molto vigliacco prendersela con una ragazza in giro con il proprio bambino ed il cane e, oltre a non guardare nemmeno negli occhi, non rivelare il proprio nome quando richiesto”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Matilde Rossi (@mrs.matilderossi)

Skorupski, impegnato con il Bologna in trasferta a Genoa, ha subito ripreso il post pubblicato dalla compagna, scrivendo: “M***e venite quando ci sono io, vi aspetto a braccia aperte”. La società rossoblù si è subito dissociata dall’accaduto, facendo sapere che l’episodio non ha nulla a che fare con la squadra e Skorupski, e che probabilmente i tre molestatori non conoscevano l’identità e il mestiere del marito della donna. Un episodio veramente sgradevole, da condannare assolutamente. Auguriamo alla Rossi e al suo compagno di non trovarsi più in situazioni del genere.