Dpcm Natale, no spostamenti tra Regioni e ristoranti chiusi: le nuove misure anti Covid

Ecco cosa potrebbe cambiare in Italia con il Dpcm Natale, no agli spostamenti tra Regioni: ecco tutte le ipotesi sulle nuove misure di sicurezza anti Covid.

dpcm natale covid
Il 4 dicembre 2020 entrerà in vigore il nuovo Dpcm Natale contenente le misure anti Covid in vista delle festività di dicembre: il Governo è al lavoro, ecco alcune ipotesi (fonte foto Sky Tg 24)

Il Natale è alle porte ed il Governo lavora a nuove misure di sicurezza, anti Covid, per garantire la massima sicurezza a tutti i cittadini italiani. Le festività quest’anno, purtroppo, non si svolgeranno come ogni anno: l’emergenza Coronavirus è ancora attiva ed il virus rappresenta un pericolo per tutti. Non bisogna per questo motivo correre rischi ed in vista della scadenza del dpcm del 3 novembre, il Governo è a lavoro per vararne uno nuovo che entrerà in vigore dal 4 dicembre. Parlerà principalmente delle festività del mese di dicembre: ci sono già alcune ipotesi, ecco di che si tratta.

Dpcm Natale, no spostamenti tra Regioni e ristoranti chiusi: le nuove misure anti Covid

Il Natale si avvicina, le festività di dicembre sono alle porte ed il Governo sta lavorando a nuove misure di sicurezza anti Covid. Spuntano fuori alcune ipotesi su quali potrebbero essere le nuove regole nell’ultimo mese di questo travolgente 2020. Il portale Fanpage scrive che gli spostamenti tra Regioni saranno limitati anche tra zone gialle. Nelle Regioni che si trovano in zona rossa o arancione non saranno consentiti spostamenti al di fuori del territorio. Per quelle in zona gialla invece potrebbe essere consentito lo spostamento solo ai residenti.

I piani alti temono che con la riapertura generale gli italiani si mettano in viaggio, come in estate, rischiando nuovamente una diffusione del virus. Ci potrebbe essere qualche eccezione per far rincontrare i parenti e per far tornare studenti fuori sede a casa. Ci saranno limitazioni anche per chi torna dall’estero: a chi viaggerà da fuori Italia per rientrare a casa spetta la quarantena.

Negozi, ristoranti e bar

Fanpage parla anche di bar , ristoranti e negozi. Si legge che il 25 ed il 26 novembre, ed a Capodanno, i ristoranti saranno chiusi mentre gli altri giorni saranno aperti fino alle 18. Resteranno sempre chiusi invece in aree rosse e arancioni.

Per quanto riguarda i negozi la situazione cambia. Potrebbero restare aperti maggiormente rispetto ai servizi prima citati. Tenendo sempre conto del coprifuoco alle ore 22, gli esercizi commerciali saranno aperti fino alle 21 per evitare assembramenti essendo un periodo in cui i cittadini comprano regali di Natale per i loro cari.

Non ci resta che attendere ulteriori informazioni dal Governo.