Silvio Berlusconi, problemi cardiaci: “Serve riposo assoluto domiciliare”

Silvio Berlusconi, problemi cardiaci: “Serve riposo assoluto domiciliare”; le condizioni di salute del leader di Forza Italia. 

berlusconi problemi cardiaci
Silvio Berlusconi, problemi cardiaci: “Serve riposo assoluto domiciliare”; le condizioni di salute del leader di Forza Italia.  (Fonte Getty Images)

Negli ultimi giorni, le condizioni di salute di Silvio Berlusconi sono peggiorate. Il leader di Forza Italia si era ripreso dopo il ricovero per Covid dello scorso settembre, ma a preoccupare adesso i medici sono alcuni problemi di natura cardiaca. A riferirlo è l’avvocato Federico Cecconi, durante l’ultima udienza per il processo “Ruby ter”, in cui ha mostrato documenti ufficiali, firmati dai “professori che lo seguono a distanza e dal medico curante”. In seguito i dettagli sulla patologia dell’ex premier.

Silvio Berlusconi, problemi cardiaci: condizioni di salute peggiorate negli ultimi giorni

Preoccupano le condizioni di salute di Silvio Berlusconi. I medici sono stati chiari, consigliando al leader di Forza Italia “riposo assoluto domiciliare, di non muoversi e di non svolgere attività”. A spiegarlo è stato il suo legale, Federico Cecconi, nel corso dell’udienza per il processo Ruby Ter, che si è tenuta lunedì nell’aula della Fiera di Milano. La condizione di salute di Berlusconi sembrano essere peggiorate negli ultimi giorni a causa di problemi cardiaci. Nello specifico, l’ex premier presenta una forma di “fibrillazione atriale”, ossia una patologia cardiaca. E proprio negli ultimi giorni, Silvio ha avuto una “ulteriore forma di ingravescenza”, dopo un miglioramento che si era invece avuto precedentemente.

(Fonte Getty Images)

Serve, quindi, assoluto riposo all’ex premier, che già nel 2016 aveva avuto problemi di natura cardiaca: ha subito un’operazione delicatissima per la sostituzione di una valvola aortica. Il peggioramento degli ultimi giorni è legato a “un certo attivismo che gli era stato sconsigliato”, ha dichiarato Cecconi. Lo scorso martedì, Berlusconi aveva annullato all’ultimo minuto la sua partecipazione a Porta a Porta, il talk condotto da Bruno Vespa.

L’esperienza col Covid

Come abbiamo già ricordato, lo scorso settembre Silvio Berlusconi ha contratto il Covid 19. L’ex premier è stato ricoverato all’ospedale San Raffaele il 3 settembre, dove è rimasto per 12 giorni. “È stata la prova più pericolosa della mia vita. Anche stavolta l’ho scampata.” ha dichiarato il presidente di Forza Italia lasciando il San Raffaele di Milano.

  • Per restare sempre aggiornato, seguici anche sul nostro canale ufficiale di Instagram —–> CLICCA QUI