Alfonso Signorini, retroscena sul suo passato: “Mi sono sentito un ladro”, la confessione

Il celebre conduttore e giornalista, Alfonso Signorini, ha rivelato un retroscena sul suo passato: “Mi sono sentito un ladro”, ecco la confessione.

Alfonso Signorini passato confessione
Alfonso Signorini, retroscena sul suo passato: “Ero molto solo”, la confessione (fonte screenshot video)

Il celebre e amatissimo conduttore e giornalista, Alfonso Signorini, ha sempre dimostrato una sensibilità straordinaria. Tra i volti più amati dal pubblico, la sua carriera è costellata di successi e riesce sempre a distinguersi per la sua capacità di portare grande umanità in ogni suo progetto. Durante la conduzione del GF Vip, lo abbiamo visto spesso commuoversi e, a volte, ha rivelato qualche dettaglio riguardo alla sua vita. Ecco un retroscena sul passato di Alfonso Signorini: “Mi sono sentito un ladro” è stata la confessione. In una lunga intervista rilasciata ad Elenoire Calasegno, il conduttore si è raccontato a cuore aperto. Alcuni anni fa, infatti, Alfonso Signorini è stato intervistato per 361magazine. Scopriamo tutti i dettagli.

Alfonso Signorini, retroscena sul passato: la confessione

I due hanno condiviso una lunga chiacchierata in cui l’uomo ha ripercorso la sua infanzia e la sua adolescenza. “Ero un bambino molto solo” ha confessato ad Elenoire Casalegno, raccontando un episodio particolare. “Venivo anche preso in giro dai compagni, non mi volevano perché avevamo interessi diversi” ha spiegato il conduttore. “Ho sofferto, perché sentirti escluso non è una cosa bella” ha aggiunto. “Da bambino, mia mamma mi preparava la merenda: il panino con la mortadella, perché il prosciutto crudo costava tanto” ha continuato. Alfonso Signorini spiega che quella semplice merenda gli dava un po’ la sensazione di essere a casa. “I compagni venivano da me in branco, perché erano più forti” riprende. “Alfi, dacci il panino” continua. Racconta poi che i compagni gli schiacciarono il panino per giocare a palla. “È un ricordo che ho ben presente nella memoria” ha confessato. Poi ha aggiunto che se il giorno seguente si fosse presentato a scuola con un panino senza prosciutto crudo, lo avrebbero picchiato. Così ha salutato la madre dalla finestra, che affacciava sulla scuola e quando lei è rientrata è uscito di corsa dall’istituto. “Mi sono sentito un ladro” ha dichiarato. “Stavo facendo qualcosa che non avrebbe mai approvato”.

Alfonso Signorini
Alfonso Signorini si è raccontato alcuni anni fa ad Elenoire Casalegno (fonte getty)

Alfonso Signorini ha poi spiegato di essersi recato in un supermercato vicino e, con i risparmi presi dal salvadanaio, ha acquistato il prosciutto crudo per il panino. Quando i compagni lo hanno visto, gli hanno dato una pacca sulla spalla: “In quel momento mi sono sentito accettato” ha confessato. “Sono episodi che ti segnano”. Un retroscena davvero incredibile.

 

Seguite anche il nostro profilo Instagram: qui