GF VIP, “Io la amavo”: la confessione di Dayane Mello commuove tutti

Dayane Mello ha raccontato della sua particolare infanzia alle sue inquiline della casa del GF VIP: le sue parole sono toccanti.

dayane mello confessione gf
La confessione di Dayane Mello ha commosso tutti: la modella brasiliana parla della sua mamma, sentite che dice

Dayane Mello è una delle concorrenti più chiacchierate dell’edizione del Grande Fratello VIP in corso. La modella brasiliana ha litigato spesso con molti concorrenti della casa, ma ha anche trovato un enorme feeling con Rosalinda, la concorrente entrata col nome Adua Del Vesco. La Mello non ha un passato semplice: lo ha raccontato spesso sia nelle puntate in diretta sia durante le lunghe chiacchierate con i suoi coinquilini. Proprio nelle ultime ore si è sfogata con Maria Teresa Ruta: sentite cos’ha raccontato.

GF VIP, “Io la amavo”: la confessione di Dayane Mello commuove tutti

Dayane Mello ha raccontato di sua madre, di quanto sia stato difficile crescere senza di lei. Nella casa del GF VIP, Dayane ha confessato alcuni segreti della sua infanzia a Rosalinda e Maria Teresa Ruta: “Io amavo la mia mamma, mi ricordo che ai compleanni aspettavo la chiamata ma non arrivava. Mi ricordo le sensazioni che provavo quando mi sentivo abbandonata, ma non era dolore“.

La storia della modella brasiliana è molto commovente. La sua è stata un’infanzia difficile, tra povertà ed abbandono: la Mello si è lasciata andare ai racconti del suo passato, della sua famiglia, delle difficoltà che ha affrontato quando era una bambina. Maria Teresa ha ascoltato le parole della sua coinquilina e si è commossa, “Ogni figlia ama sua madre, anche se è la peggiore. La ama perché l’ha messa al mondo”, ha commentato. La Ruta ha poi dato dei consigli alla sua inquilina: alla brasiliana l’ha invitata a parlare con la sua mamma, a rapportarsi con lei come se non fosse la madre. “Dimentica i ruoli, fatti aiutare. Non sei costretta a provare un sentimento per una donna che non ti ha amata, ma è giusto che tu provi una riconoscenza perché ti ha messo al mondo”, ha concluso la giornalista.