Coronavirus, a Natale scattano i controlli anti-spostamento: droni e posti di blocco

Coronavirus, il nuovo Dpcm ha sancito il divieto di spostamento anche tra Comuni nelle date “particolari” che riguardano il Natale: scattano i controlli anti-spostamento, droni e posti di blocco.

Coronavirus droni Natale
Coronavirus, a Natale scattano i controlli anti-spostamento: droni e posti di blocco (fonte getty)

Il nuovo Dpcm ha sancito le nuove misure restrittive per limitare la diffusione del contagio da Coronavirus. Abbiamo capito che questo Natale sarà molto diverso dagli altri, in cui le famiglie non potranno riunirsi come da tradizione per tutelare le categorie più a rischio. Raccomandazioni importanti che sono arrivate direttamente dal Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, durante la conferenza in cui ha parlato in diretta alla nazione. Come il Premier ha specificato: “In un sistema liberal democratico non possiamo entrare in casa delle persone”. Questo per spiegare che non è possibile obbligare le persone a non riunirsi in famiglia. Tuttavia, il Governo può e ha deciso di vietare gli spostamenti, come infatti è accaduto per il periodo di Natale, a causa del Coronavirus: scattano i controlli, posti di blocco e droni.

Coronavirus, controlli anti-spostamento a Natale: droni e posti di blocco

Per garantire che le norme anti-spostamento che sono state stabilite dal Governo, sarà necessario tenere alta l’attenzione e la vigilanza. Per questo motivo, dovrebbe scattare, in particolare nei giorni “cruciali” del periodo di Natale, dei controlli molto rigidi. Secondo quanto riportato da Tgcom24, il Governo avrebbe deciso di utilizzare posti di blocco e droni, per tenere sotto controllo la situazione. Saranno sorvegliati anche i treni e le autostrade, come accaduto già nel periodo del primo lockdown avvenuto durante le festività pasquali. Una decisione importante quella presa con il nuovo Dpcm che mira a non vanificare tutti i sacrifici e gli sforzi compiuti in questi ultimi mesi e scongiurare la possibilità di una “terza ondata” di Coronavirus.

Posti di blocco
Saranno utilizzati i posti di blocco, una severa vigilanza e i droni (fonte getty)

Per quanto stabilito dal Governo, i cittadini hanno opinioni contrastanti. E voi, cosa ne pensate?

Seguite anche il nostro profilo Instagram: qui