Coronavirus, splendida notizia: arrivate le prime dosi di vaccino in Italia

Splendida notizia sul Coronavirus: sono arrivate le prime dosi di vaccino in Italia, tutto pronto per il V-day

coronavirus vaccino italia dosi
Coronavirus, arrivate le prime dosi di vaccino in Italia (Fonte: Pixabay)

Il Coronavirus ha contraddistinto l’anno che volge al termine. Il virus, nato in Cina a cavallo tra il 2019 e il 2020, si è diffuso presto in Europa, negli Stati Uniti ed infine in tutto il mondo. Anche l’Italia è stata colpita dal terribile morbo. Dopo la tregua estiva, il nostro paese è stato colpito dalla seconda ondata. Le terapie intensive sono state riaperte e le strutture sanitarie rischiano il collasso. L’unica speranza è rappresentata dal vaccino. Alcune aziende farmaceutiche, tra cui Pfizer e BioNtech, hanno messo a punto un farmaco per contrastare la diffusione del virus. Il governo italiano conta di vaccinare gran parte della popolazione entro l’estate.

Coronavirus, arrivate le prime dosi di vaccino in Italia

Il vaccino è l’unica speranza per uscire dalla pandemia di Coronavirus. Diverse aziende farmaceutiche hanno messo a punto un farmaco per contrastare la diffusione del terribile virus. Al momento pare che sia destinato all’Italia il farmaco messo a punto da Pfizer e BioNtech. Proprio oggi, un furgone partito dal Belgio è arrivato alla frontiera del Brennero ed è stato scortato dai Carabinieri fino all’ospedale Spallanzani di Roma, dove è arrivato nel pomeriggio. Il Commissario straordinario per l’emergenza Domenico Arcuri ha spiegato che, secondo la tabella di marcia del piano di somministrazione del vaccino anti Covid-19, sarà vaccinato per primo il personale sanitario e poi il personale delle Rsa. Successivamente toccherà a chi ha più di sessant’anni e si procederà andando in ordine di età decrescente. Arcuri ha poi aggiunto: “Nella seconda fase di vaccinazioni dovranno rientrare anche i lavoratori che svolgono servizi essenziali che li mettono a rischio: forze dell’ordine, scuola, trasporto pubblico e anche le carceri”

coronavirus
A gennaio c’è il rischio di una terza ondata di Coronavirus (Fonte: Pixabay)

Il piano vaccino partirà il 27 dicembre. La data è stata scelta simbolicamente come data comune d’avvio delle vaccinazioni in tutta Europa.