Paola Turci, chi è il suo ex fidanzato: si tratta di uno sportivo molto famoso

Negli anni ’90 è stato in coppia con Paola Turci: ricordate chi è l’ex fidanzato della cantante? Si tratta di uno sportivo molto conosciuto.

Paola Turci ex fidanzato
Paola Turci, chi è l’ex fidanzato: si tratta di uno sportivo molto famoso (Instagram)

Fra i nomi più importanti della musica italiana c’è sicuramente quello di Paola Turci. La cantante romana oggi ha 56 anni ma il suo talento le ha permesso di restare sempre sulla cresta dell’onda: fin dai tempi dei suoi esordi negli anni ’80, si è distinta su ogni palcoscenico su cui si è esibita e, nonostante il grave incidente d’auto che le ha sconvolto la vita nel 1993, è riuscita a farsi forza da sola e a riprendere a lavorare a poche settimane di distanza dal terribile episodio nonostante gli inevitabili danni fisici. Paola Turci è stata sposata per due anni con Andrea Amato, giornalista di Radio101, dal 2010 al 2012. Nel suo passato c’è anche un ex fidanzato: sapete di chi si tratta?

Paola Turci, chi è il suo famoso ex fidanzato: scommettiamo che lo conoscete già

L’ex fidanzato della cantante di ‘Sai che è un attimo’ è uno sportivo molto noto, medaglia di bronzo alle Olimpiadi di Los Angeles nel 1984. Stiamo parlando dell’ex tennista e commentatore sportivo Paolo Canè. Nato a Bologna il 9 aprile del 1965, l’ex campione raggiunse anche i quarti di finale ai giochi olimpici di Seoul nel 1988. L’anno successivo arrivò 26° ai mondiali di tennis. Tante le vittorie collezionate, anche contro campioni del calibro di Jimmy Connors, Stefan Edberg e Mats Wilander. Oggi, a 55 anni, Canè è sposato ed ha tre figli, l’adolescente Lorenzo ed i piccoli Achille e Samuele. Sul suo profilo Instagram appare in diverse foto con sua moglie Erika o in vari momenti del suo lavoro.

Paolo Canè Paola Turci ex fidanzato
Paola Turci, chi è il suo ex fidanzato: si tratta di un famoso sportivo (Instagram)

L’ex tennista, che leggenda vuole abbia spaccato parecchie racchette in campo, oggi allena bambini e ragazzi: “La fretta di quando giocavo è diventata la pazienza nel sapere ascoltare ed insegnare questo sport”, ha detto tempo fa in un’intervista ad Avvenire.