Coronavirus, Franco Marini ricoverato in ospedale: è stato presidente del Senato

Franco Marini è stato ricoverato in ospedale, due giorni fa era risultato positivo al Coronavirus: ecco le sue condizioni

franco marini coronavirus
Coronavirus, Franco Marini ricoverato in ospedale: le sue condizioni (Fonte: Getty Images)

Franco Marini è stato ricoverato all’ospedale San Camillo de Lellis di Rieti. L’ex presidente del Senato due giorni fa aveva accusato i primi sintomi da Coronavirus. L’esponente del Pd ha 87 anni e adesso è tenuto in ospedale in respirazione assistita. Le sue condizioni sarebbero stabili, anche se al momento la direzione sanitaria non ha ancora diramato alcun bollettino ufficiale.

Coronavirus, Franco Marini ricoverato

L’ex presidente del Senato Franco Marini è stato ricoverato in ospedale a Rieti. L’esponente del Partito Democratico ha accusato i primi sintomi del Coronavirus appena due giorni fa. Adesso l’uomo è ricoverato in ospedale ed è tenuto in respirazione assistita. Le sue condizioni sarebbero stabili, come riportano anche molte testate giornalistiche sul web, ma la direzione sanitaria dell’ospedale San Camillo de Lellis di Rieti non ha diramato ancora alcun bollettino ufficiale. Si spera che le condizioni dell’ex presidente del Senato possano rimanere stabili nelle prossime ore, o ancora subito un leggero miglioramento.

pd
Marini è stato tra i fondatori del PD (Fonte: Facebook)

Chi è

Franco Marini è stato segretario generale della CISL, presidente del Senato, ministro del Lavoro e della Previdenza sociale, segretario del Partito Popolare Italiano e parlamentare europeo. Attualmente è presidente del comitato storico-scientifico per gli anniversari di interesse nazionale, istituito presso la presidenza del Consiglio dei Ministri. Dopo aver militato tra le fila del Partito Popolare, ha speso il suo impegno per il Partito Democratico. Marini ha partecipato alla fondazione del partito stesso. In passato ha avuto uno scontro mediatico con Matteo Renzi, allora sindaco di Firenze, dopo che questi aveva criticato pubblicamente in televisione le candidature sue e di Anna Finocchiaro come possibili successori di Giorgio Napolitano, parlando dell’elezione dello stesso come “un dispetto al Paese”. Le parole di Renzi scatenarono molte polemiche nel mondo politico italiano e provocarono la reazione sia di Marini che della Finocchiaro.