Giorgio Locatelli, avete mai visto sua moglie? Si sono conosciuti a Londra

Avete mai visto la moglie di Giorgio Locatelli? Lavora insieme a lui e non è italiana: ecco tutto sulla famiglia del famoso chef. 

giorgio locatelli moglie
Avete mai visto la moglie di Locatelli, lo chef e giudice di Masterchef? Non è italiana

Giorgio Locatelli è ormai un volto davvero noto della televisione italiana. Ricopre il ruolo di giudice di Masterchef Italia dal 2018. Lo chef è nato a Corgeno, frazione di Vergiate, ed è un figlio d’arte: è nato da una famiglia che gestiva un ristorante stellato. Ha deciso di seguire le orme di chi lo ha messo al mondo e nel 1986 si è trasferito all’estero. Ha aperto un ristorante a Londra: Locanda Locatelli è uno dei migliori ristoranti stellati di Londra. E’ famoso non solo per la convivialità ma anche per la qualità del cibo! Lo chef possiede anche un altro ristorante, a Dubai. Si chiama Ronda Locatelli e propone antipasti, pizze, pasta fresca. Ma conoscete la moglie di Giorgio? Si chiama Plaxy ed ha un ruolo manageriale all’interno dell’azienda. Vi sveliamo subito qualcosa su lei!

Giorgio Locatelli, avete mai visto sua moglie? Si sono conosciuti a Londra

Plaxy Locatelli è la moglie dello chef, giudice di Masterchef Italia. Sul web si legge che la donna è inglese ed è nata nel 1964. I due si sono conosciuti a Londra e dal loro incontro è nata una coppia molto affiatata sia nel privato che nel lavoro. Plaxy e Giorgio si sono sposati nel 1995, a Londra: con un post su Instagram, lo chef ha reso nota questa informazione. Dalla loro unione è nata Margherita, che sui social si chiama ‘Dita’. In famiglia c’è anche Jack, secondo figlio di Plaxy, nato da una precedente relazione della donna. Ecco un selfie della coppia:

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Giorgio Locatelli (@giorgiolocatelli1)

Giorgio in un’intervista a Repubblica ha raccontato che il sogno di sua moglie è quello di avere un locale in Italia, magari sul mare. “Un piccolo posto da aprire una volta ogni tanto per poche persone, a seconda dell’ispirazione del mercato. Certo non c’è alcun progetto, ma proprio non posso escluderlo“.