Amici, spiacevole episodio per Esa: è successo subito dopo la sua eliminazione

Uno spiacevole episodio ha visto protagonista Esa Abrate, allievo di Amici 20: è successo subito dopo la sua eliminazione

esa amici
Amici, spiacevole episodio per Esa Abrate (Fonte: Instagram)

Esa Abrate è uno degli allievi della ventesima edizione del talent show Amici di Maria De Filippi. Nato in Francia nel 1999, è rimasto orfano di madre a soli tre anni e si è trasferito a sei anni con gli zii a Parigi, prima di raggiungere il padre a Cuneo. Il padre, però, lo maltrattava e non si prendeva cura di lui. Per questo motivo fu affidato ai servizi sociali all’età di sette di anni. Un anno e mezzo dopo è stato adottato da una famiglia di Rivoli, che hanno assecondato la sua profonda passione per la musica. Si è diplomato al Liceo Musicale Cavour e successivamente al Conservatorio Verdi. Diventa direttore d’orchestra, ma capisce presto che la sua vera vocazione è cantare. Entra dunque a far parte della scuola più famosa d’Italia, venendo scelto ai casting dal coach Rudy Zerbi. Nella scuola ha prodotto ben tre inediti: Nato due volteDimmiMi fa male. Ha ottenuto la maglia per il serale, ma la sua esperienza è stata abbastanza corta.

Amici, spiacevole episodio per Esa: cos’è successo

Nella prima puntata del serale di Amici 20 sono stati eliminati Gaia Di Fusco e Esa Abrate. Quest’ultimo ha perso la sfida con Raffaele e il verdetto gli è stato comunicato in casetta da Maria De Filippi. Subito dopo la sua eliminazione dalla scuola più famosa d’Italia, il cantante è stato protagonista – suo malgrado – di uno spiacevole episodio. L’artista infatti è stato bersagliato sui social, ricevendo offese addirittura razziste. Abrate ha raccontato tutto sul suo account Instagram, scrivendo: “Mi meraviglio che nel 2021 ci siano ancora questi pregiudizi, però sappiamo tutti che è ancora così la situazione. Non mi fa arrabbiare, devo essere sincero, ma non tanto perché non me ne frega, ma perché se una persona arriva solamente fino a lì, per me è una persona ignorante, ma non ignorante in senso negativo, ma ignorante come suo limite, e mi dispiace per questa persona”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da ESA ABRATE (@esa.abrate)

Esa ha poi aggiunto: “Questa cosa mi fa ricordare quanta responsabilità abbiamo noi artisti, o aspiranti artisti, perché bisogna parlare anche di questo, bisogna mettere a nudo queste problematiche che continuano a persistere e ad inquinare la società e fare musica, nel mio caso, anche per aiutare le persone che sono come me e che vivono queste situazioni tutti quanti i giorni”.