Ghost – Fantasma, spunta retroscena su Demi Moore: perchè è stata scelta proprio lei

Sapete perchè è stata scelta proprio Demi Moore per il film “Ghost – Fantasma”? Spunta un retroscena sul suo conto

demi moore ghost
Ghost, perchè fu scelta Demi Moore (Fonte: Instagram)

Ghost – Fantasma è un film del 1990 diretto da Jerry Zucker ed interpretato da Patrick Swayze, Demi Moore e Whoopi Goldberg. La pellicola ottenne un enorme successo di pubblico, vincendo due Oscar: uno per la miglior sceneggiatura originale e l’altro per la miglior attrice non protagonista, andato a Whoopi Goldberg. Ottenne inoltre una nomination all’Oscar anche per il miglior film, il miglior montaggio e la miglior colonna sonora, firmata da Maurice Jarre. Il film contribuì anche a rilanciare Patrick Swayze, già protagonista di Dirty Dancing – Balli proibiti nel 1987. La pellicola è considerata oggi un cult movie. Oltre a Patrick Swayze, l’altra protagonista è Demi Moore. Di seguito vi spieghiamo perchè ottenne proprio lei quella parte.

Ghost – Fantasma, perchè scelsero Demi Moore

Demi Moore interpreta Molly nel film Ghost – Fantasma. Ma sapete perchè scelsero proprio lei per quella parte? La Moore ottenne la parte perchè era capace di piangere a comando con entrambi gli occhi. Prima di girare le riprese del film, inoltre, l’attrice aveva i capelli molto lunghi. La Moore decise di tagliarli senza avvisare il regista, il quale però restò attonito. Egli infatti non contestò la sua scelta, dato che secondo lui era perfetta per il suo personaggio.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Demi Moore (@demimoore)

In seguito, l’attrice è stata soprannominata Gimme Moore, gioco di parole usato per sottolineare l’esosità delle richieste che poneva prima di partecipare ad un film. Sicuramente la parte in Ghost – Fantasma le ha regalato un gran successo. Dopo quel film, infatti, sono arrivate moltissime chiamate importanti per l’attrice statunitense. Tra queste sicuramente ricordiamo Proposta indecente, Striptease (per il quale ricevette 12 milioni di dollari) e Codice d’onore. Successivamente è divenuta poi produttrice, esordendo con Soldato Jane. Da quel momento ha ridotto la sua presenza sul set cinematografico.