Razzo cinese fuori controllo, è in caduta sulla Terra: potrebbe colpire aree abitate

Razzo cinese fuori controllo, è in caduta sulla Terra: potrebbe colpire aree abitate; ecco cosa potrebbe accadere nei prossimi giorni.

razzo cinese fuori controllo
Razzo cinese fuori controllo, è in caduta sulla Terra: potrebbe colpire aree abitate; ecco cosa potrebbe accadere nei prossimi giorni (Fonte Pixabay)

Lo stadio centrale di un enorme razzo lanciato nei giorni scorsi in Cina sarebbe completamente fuori controllo e in fase di caduta sul nostro pianeta. Si tratta di una parte del razzo Long March 5b (Lunga Marcia), partito lo scorso 29 aprile, che ha portato in orbita il primo modulo della nuova stazione spaziale Tiangong -3. Il modulo si è correttamente separato dal razzo lanciatore, ma qualcosa è andato storto e dei detriti di dimensioni notevoli dello stadio potrebbero colpire aree abitate della Terra. La notizia, riportata da molti siti internazionali, è stata confermata all’Ansa da Luciano Anselmo dell’Istituto di Scienza e Tecnologie dell’Informazione del Consiglio Nazionale delle Ricerche di Pisa.

  • Per restare sempre aggiornato, seguici anche sul nostro canale ufficiale di Instagram —–> CLICCA QUI

Razzo cinese in caduta incontrollata verso la Terra: grandi detriti potrebbero colpire zone abitate

Lo stadio del razzo cinese Lunga Marcia 5B è in caduta incontrollata e una pioggia di frammenti potrebbe colpire aree abitate della Terra. Dopo il lancio, avvenuto lo scorso 29 aprile, il razzo invece di cadere nell’Oceano Changzheng, ha iniziato ad orbitare intorno alla Terra. Al momento, l’area di caduta è decisamente ampia e non è stata ancora definita, ma detriti di notevoli dimensioni potrebbero abbattersi sul pianeta. La parte dello stadio centrale, che pesa più di 20 tonnellate, rischia infatti di non disintegrarsi totalmente al rientro nell’atmosfera terrestre, creando una pioggia di frammenti che potrebbero raggiungere il suolo.

L’episodio accade dopo circa un anno dalla caduta di alcune parti di un altro razzo Long March 5B, che nel 2020 sono cadute nell’Atlantico e sull’Africa Occidentale, colpendo anche diversi villaggi. Una coincidenza che preoccupa e che crea allarme, soprattutto in vista dei prossimi dieci lanci che la Cina effettuerà per completare la stazione spaziale Tiangong 3: un laboratorio orbitante modulare, da 110 metri cubi di volume abitabile. La stazione sarà appunto composta da diversi moduli, lanciati singolarmente, e collegati tra loro in orbita.